Investi in Notizie.it e diventa editore del tuo giornale 🚀
Diventa socioInvesti e diventa socio di Notizie.it 🚀
Milano, corteo e striscioni contro Salvini
Politica

Milano, corteo e striscioni contro Salvini

manifestazione contro salvini

Alcune associazioni hanno organizzato cortei per rispondere alla manifestazione sovranista organizzata da Salvini.

Mentre in piazza Duomo si svolgerà la manifestazione organizzata dai sovranisti con Matteo Salvini e Marine Le Pen, leader del Front National, in città sono previste ben due contro manifestazioni di protesta più una terza “non organizzata”: si tratta infatti della cosiddetta manifestazioni dei “lenzuoli” caldeggiata anche dall’assessore comunale Majorino. Le associazioni Non una di Meno e Milano Antifascista Antirazzista Meticcia e Solidale hanno organizzato una manifestazione dal titolo “Gran Gala del futuro, indietro non si torna” per replicare a quella organizzata dal leader leghista: “Per contrastare questa ondata reazionaria, vogliamo costruire per il 18 maggio una giornata che porti in piazza la Milano favolosa per dire no al ritorno dei nazionalismi e di ogni forma di fascismo in Europa e nel mondo”. Il corteo dovrebbe partire attorno alle 16 da piazza Cairoli, e arriverà in piazza del cannone, dove ci saranno musica, danza e teatro. I manifestanti percorreranno la circonvallazione interna, da via Carducci alle Colonne per poi passare davanti a Statale e Policlinico e chiudersi ai giardini di Guastalla.

Anpi a Palazzo Marino

In concomitanza con la manifestazione sovranista, anche l’Anpi ha organizzato un incontro alle 15 a Palazzo Marino.

“In questa delicata fase – ha detto il presidente provinciale, Roberto Cenati -, chiamiamo i milanesi ad un incontro per riflettere sul preoccupante ripresentarsi dei nazionalismi, all’origine della Prima e della Seconda guerra mondiale e sui pericoli che la nostra stessa democrazia, faticosamente riconquistata dalla Resistenza italiana ed europea, può ancora correre”.

Gli striscioni

Non tutti i milanesi sono pronti ad accogliere bene i leader sovranisti accorsi in città per unirsi alla manifestazione organizzata da Salvini. Da giorni infatti su balconi, terrazze, finestre e palazzi, campeggiano striscioni anti-Salvini. “Il ministro Salvini non parla a nome nostro” si legge, o ancora: “Extraterrestre portalo via” facendo il verso ad una celebre canzone. “Qui solidali e antifascisti“, “Not in my name” recita un altro lenzuolo firmato “Famiglia meticcia e antifascista”. “Da vicini nessuno clandestino” si legge ancora e sono veramente tanti sparsi per tutta la città e la periferia. “Voi chiudete i porti, noi apriamo le menti” oppure ancora “Lega-lo” in un gioco di parole.


© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche