Investi in Notizie.it e diventa editore del tuo giornale 🚀
Diventa socioInvesti e diventa socio di Notizie.it 🚀
Zingaretti inaugura la sezione del PD a Casal Bruciato
Politica

Zingaretti inaugura la sezione del PD a Casal Bruciato

zingaretti

Nuova sezione del Partito Democratico a Casal Bruciato. Il Segretario Dem, Nicola Zingaretti, vuole ripartire dalle periferie.

Il segretario del Partito Democratico, Nicola Zingaretti, vuole ripartire dalle periferie. Con questa logica è stata riaperta la sezione dei dem a Casal Bruciato, quartiere periferico di Roma per giorni al centro della cronaca per le proteste di alcuni residenti e di esponenti di Casapound in seguito all’assegnazione di un alloggio popolare ad una famiglia Rom.

Zingaretti vuole tornare in periferia

Zingaretti ha dichiarato di avere in mente un progetto più ampio. ” E’ solo l’inizio- ha detto- ed è la prima tappa di un progetto nazionale che io avevo promesso per riportare la presenza dei democratici nelle periferie e non quando c’è l’evento drammatico, ma 365 giorni l’anno”. Il segretario PD non ha risparmiato nemmeno una stoccata al governo, paragonandolo al marito fantasma di Michela Prati:” Il Governo è come Mark Caltagirone. In realtà non c’è perché non fa niente, non c’è sui problemi della vita delle persone”.

Ad inaugurare la sede di Casalbruciato, proprio di gronte alla vecchia sezione abbandonata, anche diversi esponenti di spicco del partito, romano e non, come Marianna Madia, Michela De Biase, Aurelio Mancuso e Monica Cirinnà.

I vecchi compagni

Da una casa di fronte alla nuova sezione si sentono, a tutto volume, le note di bella ciao e internazionale.

A diffonderle è Pippo Macrì, storico militante che improvvisa anche un comizio estemporaneo. “Basta politici corrotti, ladri, prepotenti e merdosi”.

I compagni di Pippo, però, hanno ricordato come il partito si sia allontanato lentamente da Casalbruciato, fino alla chiusura, cinque anni fa, della sezione.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche