Investi in Notizie.it e diventa editore del tuo giornale 🚀
Diventa socioInvesti e diventa socio di Notizie.it 🚀
Lotta alla mafia, Conte rilascia un’intervista esclusiva ad un bambino
Politica

Lotta alla mafia, Conte rilascia un’intervista esclusiva ad un bambino

bambino intervista Giuseppe Conte

"Potete anche criticare. L'importante è rispettare sempre le istituzioni" spiega Giuseppe Conte rispondendo alle domande sulla mafia di un bambino.

A margine delle commemorazioni a Palermo per ricordare Giovanni Falcone e la strage di via Capaci, Giuseppe Conte si lascia intervistare da un piccolo reporter munito di telecamera. La domanda del bambino è importante: “Come possiamo noi aiutare a sconfiggere la mafia?”. Il premier sottolinea quindi “l’importanza della cultura delle regole”.

L’intervista

“Una bellissima giornata a Palermo assieme ai tanti studenti provenienti da tutta Italia per ricordare Giovanni Falcone e le vittime delle stragi di Capaci e Via D’Amelio. La commemorazione di una tragedia che però è diventata una vera e propria festa della legalità. – scrive su Facebook Giuseppe Conte – E proprio trasformando questo anniversario in una festa abbiamo inferto un grande colpo, dal punto di vista culturale, a coloro che hanno causato questa tragedia”.

A margine della celebrazione, il premier ha poi rilasciato “un’intervista esclusiva” a un bambino munito di telecamera (e non di smartphone). “Signor ministro, come si può aiutare noi bambini a sconfiggere la mafia?” chiede il piccolo ma coraggioso reporter.

La risposta di Conte

“Voi bambini dovete continuare a fare quello che state già facendo: dovete andare a scuola, dovete impegnarvi nello studio e dovete rafforzare e cogliere l’importanza della cultura delle regole, del rispetto della legalità” risponde il Presidente del Consiglio.

“Il rispetto inizia già all’interno della scuola con i docenti, con i dirigenti scolastici oltre che con i genitori” chiarisce quindi Conte.

Il premier poi sottolinea: “Aggiungo pure: potete anche criticare ma in modo civile. L’importante – conclude – è rispettare sempre le istituzioni”.


© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche