Investi in Notizie.it e diventa editore del tuo giornale 🚀
Diventa socioInvesti e diventa socio di Notizie.it 🚀
Elezioni europee, record della Lega in Bergamasca
Politica

Elezioni europee, record della Lega in Bergamasca

Lega a Bergamo

I risultati delle elezioni hanno constatato l'impressionante successo del partito di Matteo Salvini nella zona orobica.

Da quanto si evince dai risultati definitivi relativi alle elezioni europee, la Lega ha conquistato il maggior numero di consensi nella bergamasca. Con il 51,11% delle preferenze, il partito di Matteo Salvini si attesta come la forza politica più forte nella provincia, nonostante a Bergamo città sia stato superato (seppure di poco) dal Partito democratico. Il partito guidato da Nicola Zingaretti si conferma, infatti, come la forza più votata, raggiungendo il 32,64% delle preferenze. Drammatici invece i risultati per il Movimento 5 stelle, che, se in altre regioni (specie al Sud) può ancora contare su un cospicuo numero di elettori, nel territorio bergamasco è stato superato sia dal Pd che da Forza Italia, ottenendo solo il 6,88% dei voti.

I risultati

Un record, quello battuto da Matteo Salvini nella bergamasca. La Lega ha sbaragliato l’opposizione e, come evidenziano i risultati ottenuti, ha conquistato la fiducia di almeno un bergamasco su due.

Questo, però, riguarda le elezioni europee. Non è detto, infatti, che lo stesso successo si possa riscontrare alle amministrative, anche se i candidati leghisti si dicono ottimisti. Lo scrutinio che rivelerà i nomi dei prossimi sindaci di 166 Comuni inizierà lunedì 3 giugno 2019 alle 14.

A Bergamo il Partito democratico svetta in testa superando con appena lo 0,23% la Lega. In coda Forza Italia, Movimento 5 stelle, Fratelli d’Italia, +Europa, Europa Verde e La sinistra.

Se nella città di Bergamo il Pd fa scintille, diversi sono i risultati per la provincia, dove si ferma al 19,83%, seguito da Forza Italia (7,50%), M5s e Fratelli d’Italia (5,63%), +Europa, Europa Verde, La sinistra, Partito comunista e Popolo della famiglia.


© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche