×

Conte a Bruxelles: “Non mi sento commissariato da Salvini”

Condividi su Facebook

Salvini: "30 miliardi per la flat tax". Ma il premier frena: "Non abbiamo ancora iniziato a discutere della manovra economica".

Conte commissariato Salvini
Conte commissariato Salvini

Commissariato da chi? Salvini ha sempre fatto parte delle forze del mio governo. Perché dovrei sentirmi commissariato?”. Così il premier Giuseppe Conte, al suo arrivo a Bruxelles, risponde ai cronisti che gli chiedono un commento sul post elezioni europee, che in Italia si sono concluse con una schiacciante vittoria della Lega.

Ma il capo del governo si mostra sereno e sottolinea che l’esecutivo andrà avanti come ha fatto prima del 26 maggio, riporta l’Ansa: “Adesso dobbiamo lavorare, c’è l’azione di governo che ci aspetta. Abbiamo in cantiere tantissime iniziative, abbiamo chance perché l’Italia abbia il ruolo che merita”.

Conte frena sulla manovra economica

Tra i dossier aperti, ha continuato, c’è quello che prevede la revisione del mandato della Bce, ma non solo: “Fatemi riprendere le fila del dialogo [nella maggioranza, ndr].

Le priorità sono tantissime, innanzitutto quelle scritte nel contratto di governo. Poi dobbiamo rilanciare la ricerca, rafforzare la formazione, la riforma fiscale, lavorare per l’economia circolare. Ci sono tantissimi obiettivi. Siamo al rush finale sul decreto sblocca cantieri e sul decreto crescita”. Conte frena, invece, sulle dichiarazioni di Matteo Salvini, che ha parlato di un piano da 30 miliardi per la flat tax: “Non abbiamo ancora iniziato a discutere della manovra economica“.

Bruxelles, il premier sbaglia auto

Conte ha scelto il silenzio davanti alla stampa internazionale al termine dell’incontro del Consiglio europeo a Bruxelles. Il premier, riporta Repubblica, ha lasciato il palazzo Justus Lipsius senza rispondere alle domande dei cronisti presenti e dirigendosi deciso verso la macchina, per poi rendersi conto che l’auto in cui stava per infilarsi non era la sua.

Nei minuti di attesa che sono seguiti, i giornalisti hanno più volte provato a porgli domande sui temi scottanti di queste ore, tra cui la gestione delle finanze dello Stato e il caso Rixi. Ma nessuno di loro ha ottenuto risposta. Su suggerimento del suo staff, il presidente del Consiglio è tornato all’interno dell’edificio ed è uscito utilizzando un ingresso secondario.

Nata in provincia di Monza e Brianza, classe 1994, è laureata magistrale in "Lettere moderne" presso l’Università degli Studi di Milano. Ha scritto per la rivista Viaggiare con gusto.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Lisa Pendezza

Nata in provincia di Monza e Brianza, classe 1994, è laureata magistrale in "Lettere moderne" presso l’Università degli Studi di Milano. Ha scritto per la rivista Viaggiare con gusto.

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.