×

Festa della Repubblica, le parole di Sergio Mattarella

Condividi su Facebook

Sono in corso i festeggiamenti per la 73esima festa della Repubblica Italiana. Non mancano, però, le polemiche sul tema dell'inclusione.

mattarella
mattarella

In occasione del 73esimo anniversario della proclamazione Repubblica Italiana, sono iniziati i festeggiamenti ai fori imperiali. Alla parata nazionale, oltre a Sergio Mattarella, erano presenti anche il premier Giuseppe Conte, i presidenti delle due Camere, Elisabetta Casellati e Roberto Fico, il Ministro della Difesa, Elisabetta Trenta e il Ministro degli Interni, Matteo Salvini.

Inoltre, sfileranno anche 3.975 rappresentanti del corpo dello Stato, 14 bande musicali, 56 cavalli e 9 unità cinofile. Ad aprile la manifestazione saranno 300 sindaci.

festa della repubblica

La sfilata

Il tema di questo 73esimo anno dalla fondazione della Repubblica è l’inclusione.

Ma la vera novità è la partecipazione della Riserva selezionata, del personale civile della Difesa e dei veterani. Non sono mancate le polemiche e le discussioni tra i rappresentanti politici: in particolare tra Salvini e Fico. Giorgia Meloni, leader di Fratelli d’Italia è invece assente alle celebrazioni. Lo Stato Maggiore della Difesa, infine, ha spostato l’attenzione sull’importanza di questa giornata: “Il 2 giugno deve essere un giorno di festa.

Anche quest’anno la rivista, con il tema dell’inclusione scelto dal ministro della Difesa, vuole testimoniare come questa giornata rappresenti la festa di tutti, militari e civili che fanno parte delle componenti attive dello Stato, accomunati dagli stessi intenti e valori»

Le parole di Sergio Mattarella

In apertura della sfilata, il presidente della Repubblica ha salutato il Generale Enzo Vecciarelli, capo di Stato Maggiore della Difesa. “Ricorre oggi la data di fondazione della Repubblica: la festa degli italiani. Sono stati, questi, settantatré anni di pace per il nostro Paese, garantiti dai valori di libertà, giustizia e democrazia su cui si fonda la nostra Carta costituzionale, riferimento per ogni cittadino e guida per chiunque sia chiamato a responsabilità a favore della collettività.

Nata a Verona, classe 1998, studentessa universitaria presso la facoltà di "Comunicazione e Società". Prima di collaborare con Notizie.it, ha scritto per L'Arena.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Laura Pellegrini

Nata a Verona, classe 1998, studentessa universitaria presso la facoltà di "Comunicazione e Società". Prima di collaborare con Notizie.it, ha scritto per L'Arena.

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.