×

Ferrara, candidato consigliere della Lega a letto con la pistola

"Un video vecchissimo e tagliato in più parti, è la macchina del fango che si muove", si è difeso Stefano Solaroli.

Consigliere leghista a letto con la pistola
Consigliere leghista a letto con la pistola

Fa discutere il video pubblicato da Stefano Solaroli, candidato al consiglio comunale di Ferrara nella lista della Lega, a sostegno dell’aspirante sindaco Alan Fabbri. Solaroli si è immortalato nel proprio letto, mentre mostra con orgoglio la propria pistola, una Beretta 70 regolarmente detenuta, e ha condiviso il filmato tramite YouTube.

In poche ore il video è diventato virale, attirando numerose critiche dei suoi avversari politici.

Il video con la pistola

“Sdraiato sul mio letto, che ultimamente mi godo ben poco visto che spesso dormo di là coi bimbi, quindi qui arrivo tardi”. Inizia così il video di Solaroli. Poi il candidato consigliere mostra la pistola e continua: “Ma ho lei con me. Le ho dato una pulitina, ha un problemino di ritorno ma la tengo perché è bella.

Spero che questo video sia condiviso, visto e anche criticato, perché noi sappiamo che c’è qualcuno che critica. Spero sia condiviso perché questi pensieri secondo me vanno amplificati, in modo che siano contagiosi. E quando uno riesce a contagiare con queste cose secondo me ha successo. Un video così pulito e semplice non vedo perché non debba essere quanto meno osservato. Adesso lo carico su YouTube, lo condivido su Facebook.

Adesso metto via lei, Beretta 70 1969, intonsa. Molla che fa un po’ i capricci, però va bene così. Viva la vita, secondo te sto male?”.

In un secondo video, pubblicato su Facebook, il candidato leghista si è difeso dalle accuse e ha precisato: “Si tratta di un video preso e tagliato in più parti. Il vero video durava otto minuti, parlavo della mia felicità e della felicità per la felicità altrui. Avevo appena pulito l’arma, che era regolarmente detenuta e scarica, come prevede la legge. Questa è la macchina del fango che mi aspettavo”.

Le critiche

Tra coloro che lo hanno condiviso c’è anche Paolo Calvano, segretario regionale del Pd, informa La Nuova Ferrara. In riferimento alla Lega, ha commentato: “Fanno i moderati, fanno quelli che baciano il crocifisso, ma questo video racconta bene quello che sono. Quest’uomo, se Alan Fabbri vincerà le elezioni, entrerà in consiglio comunale a Ferrara. P.S.: a Casalgrande (RE) il loro candidato sindaco era pronto a sparare in testa agli avversari politici”.

Proteste anche da parte di Massimiliano De Giovanni (Arcigay): “Un uomo che vaneggia, una pistola, i suoi figli nella stanza vicina. Non mi stupirei se leggessimo di una disgrazia nella cronaca locale. Chi lo ha votato dovrebbe vergognarsi. Chi voterà Fabbri al ballottaggio dovrebbe vergognarsi. Non è più una questione di protesta, ma di sicurezza e buon senso”.

Giornalista pubblicista classe 1994, nata in provincia di Monza e Brianza, è laureata magistrale in "Lettere moderne" presso l’Università degli Studi di Milano. Ha scritto per la rivista Viaggiare con gusto.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Lisa Pendezza

Giornalista pubblicista classe 1994, nata in provincia di Monza e Brianza, è laureata magistrale in "Lettere moderne" presso l’Università degli Studi di Milano. Ha scritto per la rivista Viaggiare con gusto.

Leggi anche

Articoli Correlati

Contents.media
Ultima ora