Investi in Notizie.it e diventa editore del tuo giornale 🚀
Diventa socioInvesti e diventa socio di Notizie.it 🚀
Trentacinque anni fa moriva Enrico Berlinguer, leader del Pci
Politica

Trentacinque anni fa moriva Enrico Berlinguer, leader del Pci

enrico berlinguer
enrico berlinguer

Enrico Berlinguer è stato colpito da un ictus nel corso di un comizio a Padova il 7 giugno. Dopo il coma è morto per emorragia cerebrale.

Era l’11 giugno 1984 quando il leader del Partito Comunista Enrico Berlinguer perdeva la vita. Un ictus lo aveva colpito durante un comizio tenutosi a Padova il 7 giugno. Inoltre, durante la diretta televisiva, il leader politico si era accasciato a terra ma aveva continuato il suo discorso nonostante gli incitamenti della folla che lo invitavano a fermarsi. Concluso il comizio, Enrico entrò nel coma: venne trasportato d’urgenza all’ospedale Giustinianeo. Morì per un’emorragia cerebrale. Infine, il 13 giugno a Roma due milioni di persone si riunirono per celebrare il suo funerale.

tomba berlinguer

Enrico Berlinguer, leader del Pci

Nato a Sassari nel 1922, diviene segretario del Partito Comunista all’età di 50 anni, nel 1972. Berlinguer è stato un leader politico della sinistra molto amato dagli italiani. Ha aderito al Pc nel 1943 e ha preso parte a numerose lotte antifasciste: dal 1949 al 1956, inoltre, è stato segretario della Federazione giovanile comunista. Riprendendo la formula politica di Togliatti, al 12esimo congresso del partito, Berlinguer propone la collaborazione tra le forze liberali, cattoliche e comuniste.

Nel 1976 il Partito del leader Berlinguer ottiene il massimo dei consensi alle elezioni, pari al 34,3%. Questo spiana la strada al suo progetto di “compromesso storico“, risalente alla fine degli anni Settanta: l’accordo, infatti, prevedeva un avvicinamento alla Democrazia Cristiana. L’altra grande mossa di Enrico fu la rottura con il partito comunista sovietico, ufficializzata a Mosca nel 1976, per dare forma all’idea di un eurocomunismo. Una volta attuato il compromesso storico, dopo le elezioni del 1976, nacque il governo Andreotti III monocolore democristiano.

berlinguer

L’incontro con Aldo Moro

Nel gennaio 1978 Berlinguer incontra Aldo Moro, con il quale ha costruito il governo di solidarietà nazionale: la richiesta prevedeva l’ingresso delle forze comuniste nel governo. Dopo l’uccisione di Moro, però, il Pci ritorna all’opposizione. Il 7 giugno 1984 Enrico viene colpito da un ictus nel corso di un comizio a Padova. Durante il suo discorso il leader comunista appare provato e la folla lo spinge a fermarsi urlando: “Enrico, basta!“.

Pochi giorni dopo, l’11 giugno, morirà.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Laura Pellegrini
Laura Pellegrini 361 Articoli
Classe '98, cresciuta condividendo il sogno del padre. Veronese di origini, ma milanese acquisita. Da sempre curiosa e attenta ai fatti di attualità, spera di costruirsi (in futuro) un nome nel giornalismo politico. L'ambizione è quella di lavorare nelle istituzioni europee, ma per ora prosegue gli studi di Comunicazione e Società all'Università di Milano.