×

Giorgia Meloni, scontro social con il segretario del Pd di Andria

Vurchio: "Vai a fare la casalinga". E' polemica social sulla frase rivolta a Giorgia Meloni.

giorgia meloni

Durissimo botta e risposta su Facebook tra Giovanni Vurchio e Giorgia Meloni. Il segretario del Pd infatti ha commentato un post social della leader di Fratelli d’Italia, criticando le parole utilizzate per rispondere ad un’accusa avanzata dal Movimento 5 stelle. “Il mio commento è vero e sincero. Un politico inutile che vive sulla scia delle proposte politiche altrui. Di suo zero assoluto” ha commentato Vurchio, il quale ha poi rincarato la dose: “Ma vai a fare la casalinga“. Immediata la risposta della diretta interessata, che ha detto la sua sempre mezzo social.

La replica di Giorgia Meloni

La leader di Fdi non ha perso l’occasione e ha subito risposto al commento di Vurchio. Per farlo ha deciso innanzitutto di condividere con tutti i suoi seguaci uno screenshot dei commenti, così da dare prova di quanto scritto dal Dem.

“Il signore che commenta così una mia diretta è il segretario cittadino e consigliere comunale del Pd ad Andria. Ecco a voi il famoso rispetto delle donne della sinistra – ha proseguito la Meloni -, che poi usano “casalinga” come se fosse un’offesa. Ma quanto sono tristi e ipocriti?”. In tanti si sono schierati dalla parte della donna, attaccando il duro commento di Vurchio.

commento meloni

Le scuse

Dopo la polemica social, Vurchio si è sentito in dovere di domandare scusa. Come riferito da Open, per farlo avrebbe pubblicato un post su Facebook: “Direi che il segretario provinciale del partito “Fratelli d’Italia” è stato abilissimo nell’utilizzare una mia infelice espressione come strumento mediatico, e ci è riuscito benissimo. Qualora avessi ingenerato tale significato – continua -, sono pronto a chiedere pubblicamente scusa a tutte le donne, comprese quelle che mi circondano, perchè ho, da sempre, considerato il loro ruolo fondamentale sia nella società che all’interno della famiglia. Le donne sono protagoniste autorevoli e responsabili dello sviluppo sociale e mai avrei potuto offenderle. E’ vero, ho fatto una “battuta offensiva” ma rivolta al solo personaggio politico racchiuso nella sua persona, perché quando sento parlare di ” argomenti mediocri” dinanzi alle grandi difficoltà giornaliere delle imprese, dei lavoratori e delle famiglie è impossibile restare inermi, è impossibile non immedesimarsi in quelle difficoltà, è impossibile continuare a notare un modo di fare “politica di solo fango e di poca sostanza”.

Al di là del personale pensiero politico, quando verrà ad Andria spero di salutarla di persona. Le auguro un buon lavoro per NOI Italiani” ha poi concluso.


Nata in provincia di Lodi, classe 1995, è laureata in "Scienze Umanistiche per la Comunicazione" all’Università Statale di Milano. Collabora con Notizie.it.


Contatti:

Contatti:
Antonella Ferrari

Nata in provincia di Lodi, classe 1995, è laureata in "Scienze Umanistiche per la Comunicazione" all’Università Statale di Milano. Collabora con Notizie.it.

Caricamento...

Leggi anche