Investi in Notizie.it e diventa editore del tuo giornale 🚀
Diventa socioInvesti e diventa socio di Notizie.it 🚀
Napoli, Conte pizzaiolo per un giorno: show con Sorbillo
Politica

Napoli, Conte pizzaiolo per un giorno: show con Sorbillo

conte pizza

Il premier si è recato in visita alla pizzeria davanti alla quale è esplosa una bomba carta a gennaio.

Il Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, si è reso protagonista di un simpatico show a base di pizza a Napoli. Ad accompagnarlo nelle fasi di preparazione della regina della cucina partenopea non poteva che esserci un’istituzione della pizza: Gino Sorbillo. “Un onore fare la pizza con lui” ha commentato il celebre pizzaiolo napoletano. Conte si è recato in visita al locale a seguito dello scoppio di una bomba carta, avvenuto a gennaio, che aveva distrutto buona parte della pizzeria.

Conte ai fornelli

Il premier ha svestito i panni istituzionali per indossare il tipico grembiule blu, pronto a impastare e lavorare quella che poi sarebbe diventata una pizza Margherita degna di questo nome. Numerosissimi i curiosi che si sono accalcati fuori dal locale per assistere alla prova del premier scattando foto. Dopo il momento goliardico legato alla cucina, la visita a Napoli di Giuseppe Conte è poi proseguita con una tappa presso la onlus “Figli in Famiglia” nel quartiere San Giovanni a Teduccio, dove è previsto anche un incontro con i sindacati e i lavoratori di Whirlpool.

Un bel segnale per Napoli

“Fondamentale è l’importanza dei prodotti – ha detto Sorbillo -.

La pizza è fatta con ingredienti rigorosamente proveniente dalla nostra terra campana” ha commentato dicendosi molto onorato per aver condiviso la sua arte con il premier. Conte e Sorbillo hanno quindi preparato una Margherita, anche se il presidente del Consiglio ha confessato che la sua preferita è quella con i fiorilli e le alici. La visita del premier è un bel segnale per la città partenopea, soprattutto in questo momento storico nel quale si respira un’aria di tensione.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche