Investi in Notizie.it e diventa editore del tuo giornale 🚀
Diventa socioInvesti e diventa socio di Notizie.it 🚀
Calderoli e Salvini, la mossa “anti pm”: nuovo nome per il partito
Politica

Calderoli e Salvini, la mossa “anti pm”: nuovo nome per il partito

Inizia una rivoluzione: il Carroccio cambierà di nuovo nome, ma l'identità resterà la stessa. A coordinare il lavoro sarà Roberto Calderoli.

Il partito del vicepremier Matteo Salvini si prepara a un nuovo cambiamento. Dopo aver abbandonato la dicitura “Nord”, infatti, il Carroccio diventerà la Lega per Salvini premier. L’identità e le idee del partito, però, resteranno le stesse. Come riporta Il Fatto Quotidiano, inoltre, a coordinare il cambiamento del nome sarà Roberto Calderoli. L’ex ministro nel governo di Berlusconi si occuperà del comitato per la revisione dello Statuto del partito. Si avvia, quindi, una nuova rivoluzione.

La Lega per Salvini premier

Il partito del Ministro degli Interni cambia nome e diventa Lega per Salvini premier. A coordinare le attività sarà, come anticipato, Roberto Calderoli: toccherà a lui definire i connotati del nuovo soggetto politico. In effetti Calderoli è un volto storico del partito: entrano nella Lega Lombarda negli anni 90, ha assistito al cambiamento verso la Liga Veneta, poi la Lega Piemontese e infine la Lega Nord. Infatti, il cambiamento riguarderà la composizione del partito. Sembra che tutte le regioni italiane confluiranno nella Lega per Salvini premier, dal nord al sud.

Le motivazioni del cambiamento

Alcune fonti della Lega hanno dichiarato le motivazioni della rivoluzione: “Siamo a un tornante delicato.

Ma a differenza che nel passato qui la delicatezza del passaggio non è di natura politica. Il problema è strettamente legale. Vogliamo evitare di irritare la Procura di Genova”. Sembrerebbe, infatti, che il nuovo nome metta al sicuro il patto instaurato con alcuni magistrati riguardo la confisca dei beni del Carroccio. Si parla dei famosi 49 milioni di rimborsi incassati e non dovuti nel biennio 2008-2010. La Lega, inoltre, aveva ottenuto la possibilità di restituzione del denaro in comode rate da versare in almeno 80 anni.


© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Laura Pellegrini
Laura Pellegrini 601 Articoli
Classe '98, cresciuta condividendo il sogno del padre. Veronese di origini, ma milanese acquisita. Da sempre curiosa e attenta ai fatti di attualità, spera di costruirsi (in futuro) un nome nel giornalismo politico. L'ambizione è quella di lavorare nelle istituzioni europee, ma per ora prosegue gli studi di Comunicazione e Società all'Università di Milano.