Investi in Notizie.it e diventa editore del tuo giornale 🚀
Diventa socioInvesti e diventa socio di Notizie.it 🚀
Salvini contro Madame Furto: “Maledetta ladra, basta figli”
Politica

Salvini contro Madame Furto: “Maledetta ladra, basta figli”

Salvini contro Madame Furto
Salvini contro Madame Furto

Il ministro dell'Interno si scaglia contro Vasvija Husic, 33enne condannata a 25 anni per furto ma rilasciata 11 volte perché incinta.

Il suo vero nome è Vasvija Husic ma è stata soprannominata “Madame Furto” per via della corposa fedina penale che è stata in grado di costruire in oltre 12 anni, tra uno scippo e l’altro. Ha una predilezione per le fermate dei bus e della metro di Roma, dove con abilità sottrae gli effetti personali dei malcapitati. Una serie di reati che la costringerebbero a stare dietro le sbarre per almeno 25 anni, ma è sempre riuscita a tenersi ben lontana dalla prigione grazie alle continue gravidanze. Dopo l’ultimo arresto seguito da scarcerazione, contro di lei si è espresso – con toni particolarmente duri – il ministro Matteo Salvini.

Il tweet di Salvini

“Questa maledetta ladra in carcere per trent’anni, messa in condizione di non avere più figli, e i suoi poveri bimbi dati in adozione a famiglie perbene. Punto”. Con queste parole il vicepremier ha commentato l’undicesimo rilascio su Twitter. Un messaggio che ha subito attirato critiche da parte di chi, tra le righe del suo tweet, legge l’invito a utilizzare la sterilizzazione forzata nei confronti della donna.

C’è anche chi, tra i membri dell’opposizione, rievoca i 49 milioni sottratti dalla Lega, definendoli un crimine ben più grave di quelli di cui si è macchiata Husic.

Tra i tweet in risposta a quello di Salvini c’è anche quello di Carlo Stasolla, presidente dell’Associazione 21 luglio (associazione no profit per i diritti umani e il benessere dei bambini). “Quindi il nostro ministro dell’Interno propone la sterilizzazione della donna e la sottrazione di tutti i suoi figli. Pratiche già utilizzate decenni fa in altri Paesi e che sembravano relegate definitivamente al tragico passato“, ha scritto Stasolla.


© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Lisa Pendezza
Classe 1994, nata e cresciuta in provincia di Monza e Brianza. Dopo il diploma di liceo classico mi sono laureata a pieni voti in "Lettere moderne" presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano. Ho conseguito la laurea magistrale in "Lettere moderne", con 110 e lode, presso l’Università degli Studi di Milano. Durante il mio percorso accademico, mi sono avvicinata al mondo del giornalismo attraverso il team di Notizie.it, passando da un iniziale stage curriculare a una collaborazione, fino a entrare a far parte della redazione. Ho collaborato con la rivista cartacea Viaggiare con gusto per la pubblicazione dell’articolo Viaggio in Puglia, nell’aprile 2019.