Sea Watch, gli insulti a Giorgia Meloni: “Ecco la vera sinistra”
Politica

Sea Watch, gli insulti a Giorgia Meloni: “Ecco la vera sinistra”

Meloni insultata
Meloni insultata

La leader di Fratelli d'Italia ha denunciato gli attacchi ricevuti da coloro che si professano difensori delle donne e dei diritti umani.

Nei giorni dello sbarco della Sea Watch e dell’arresto di Carola Rackete, hanno fatto scalpore i terribili insulti urlati alla 31enne tedesca sul molo di Lampedusa e immortalati da video diventati presto virali. Ma la capitana non è stata la sola a divenire bersaglio di chi, mosso a opinioni politiche diametralmente opposte, si è scagliato contro gli avversari con toni assai poco edificanti. Tra i colpevoli ci sono anche alcuni elettori di sinistra, lamenta Giorgia Meloni. La leader di Fratelli d’Italia ha condiviso su Twitter alcuni degli insulti che ha ricevuto dopo aver proposto di affondare la Sea Watch e di arrestare la capitana.

Giorgia Meloni insultata

C’è chi la accusa di essere una “zo****a” e una “pu****a“, insulti assai simili a quelli rivolti alla capitana Carola. In riferimento alle sue simpatie politiche, molti la definiscono una “me**a fascista nazista, farai la fine del sorcio topo di fogna Mussolini. Fascisti di me**a, af******o tu, l’Italia e gli italiani”, “ti devono sbranare i cani”.

Per una sorta di dantesca legge del contrappasso, qualcuno propone di “affondare lei con un sasso legato al collo”, “affondati la f**a lercia, tr**a fascista, a quando il prossimo marito? Meglio che fai tanto yoga così pratichi lo stare a testa in giù“. Tra gli hashtag utilizzati spicca, oltre a #IoStoConLaSeaWatch, anche #PiazzaleLoreto.

“Questi sono solo alcuni dei commenti che in questi giorni mi hanno rivolto sui social i vari sostenitori dell’accoglienza indiscriminata relativamente ai fatti della Sea Watch 3″, scrive Giorgia Meloni. “Quelli che ‘restiamo umani’ e ‘rispettiamo le donne’. Ecco il vero volto della sinistra“.


© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Lisa Pendezza
Classe 1994, nata e cresciuta in provincia di Monza e Brianza. Dopo il diploma di liceo classico mi sono laureata a pieni voti in "Lettere moderne" presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano. Ho conseguito la laurea magistrale in "Lettere moderne", con 110 e lode, presso l’Università degli Studi di Milano. Durante il mio percorso accademico, mi sono avvicinata al mondo del giornalismo attraverso il team di Notizie.it, passando da un iniziale stage curriculare a una collaborazione, fino a entrare a far parte della redazione. Ho collaborato con la rivista cartacea Viaggiare con gusto per la pubblicazione dell’articolo Viaggio in Puglia, nell’aprile 2019.