Nomine Ue, Giorgia Meloni: “David Sassoli comincia malissimo”
Politica

Nomine Ue, Giorgia Meloni: “David Sassoli comincia malissimo”

meloni sassoli
meloni sassoli

"Rivendichiamo con orgoglio la nostra scelta di non averlo votato e di aver invece sostenuto il candidato del nostro gruppo ECR, Jan Zahradil".

David Sassoli è il nuovo presidente del Parlamento europeo: da oggi, infatti, sarà successore di Antonio Taiani per i prossimi due anni e mezzo. Sassoli era già vicepresidente dell’organo esecutivo, nonché eurodeputato dem a Bruxelles dal 2009. La notizia corre veloce e arriva anche alla leader di Fratelli d’Italia. Giorgia Meloni non sostiene la scelta e su Twitter si lascia andare a uno sfogo. Nel frattempo, però, Nicola Zingaretti sostiene a gran voce la nomina di Sassoli.

Sassoli, presidente del Parlamento

Socialisti, liberali e popolari si sono accordati per eleggere il nuovo presidente del Parlamento europeo. Infatti, dopo una prima fumata nera per la mancanza di 7 voti alla maggioranza assoluta, David Sassoli ha guadagnato il titolo. Sarà lui, dunque, a succedere ad Antonio Taiani nella presidenza dell’organo legislativo europeo. Nel suo primo discorso da neo eletto, David si esprime in merito alle tensioni sulla Sea Watch: “Il dialogo tra il Parlamento e le ong penso sia costante e normale.

Sono qui da dieci anni e le ong sanno che la porta del Parlamento europeo è sempre aperta: la apriremo ancora di più. Il dialogo delle ong sarà garantito e assicurato. Come si può essere un Parlamento dei cittadini se non ci si apre alla società civile, agli interessi legittimi delle lobby, e soprattutto ai cittadini?”. Immediata la risposta della leader di Fratelli d’Italia.

Le reazioni

Il segretario del Pd, Nicola Zingaretti commenta la nomina del presidente così: “Vittoria! David Sassoli presidente del Parlamento Europeo. Un Italiano del Pd tra le massime figure delle istituzioni europee. Il Governo Italiano ha fatto danni e ci ha isolato. Il Pd c’è e conta, al servizio delle Istituzioni e del nostro Paese”.

Ma mentre dalle file del Partito Democratico giunge un grido di vittoria, dal partito Fratelli d’Italia di Giorgia Meloni arriva, invece, un commento particolare. “Se il buongiorno si vede dal mattino la presidenza del Parlamento Europeo di David Sassoli inizia malissimo, in tipico stile Pd: adulazione delle lobby e omaggio alle Ong che favoriscono l’immigrazione clandestina.

Il che dimostra che purtroppo non basta essere italiani per difendere gli interessi dell’Italia. Per questo rivendichiamo con orgoglio la nostra scelta di non averlo votato e di aver invece sostenuto il candidato del nostro gruppo ECR, Jan Zahradil, che al contrario di Sassoli non vuole aprire le porte alle Ong, ma chiudere i confini ai trafficanti di esseri umani”.


© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Laura Pellegrini
Classe 1998, cresciuta condividendo il sogno del padre. Veronese di origini, ma milanese acquisita. Studentessa universitaria presso la facoltà di "Comunicazione e Società" con un grande sogno nel cassetto: costruire una carriera internazionale e un nome nel giornalismo politico. Amante dei viaggi e curiosa rispetto ai fatti di attualità, insegue con determinazione il suo obbiettivo.