×

Sea Watch, l’avvocato di Carola Rackete: “Quereliamo il ministro Salvini”

La risposta del vicepremier: "Non mi fa paura una ricca e viziata comunista tedesca".

Carola querela Salvini
Carola querela Salvini

Carola Rackete può tirare un sospiro di sollievo, dopo la decisione della magistratura di dichiararla innocente per due dei tre reati di cui è stata accusata (deve ancora rispondere del reato di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina) e di rilasciarla. Ma non dimentica le frasi di chi l’ha dipinta, e continua a dipingerla, come una criminale, una nemica del popolo italiano che merita la galera. Per questo motivo, il suo avvocato Alessandro Gamberini ha annunciato che la capitana intende procedere legalmente contro il vicepremier leghista.

“Pronta la querela”

Il documento di querela potrebbe già essere pronto e sarebbe solo questione di tempo prima che il ministro Salvini debba rispondere delle proprie azioni e parole davanti alla giustizia. Ad annunciarlo è stato l’avvocato Gamberini ai microfoni di Radio Cusano Campus, informa Repubblica.

“Non è facile raccogliere tutti gli insulti che Salvini ha fatto in queste settimane, e anche le forme di istigazione a delinquere nei confronti di Carola, cosa che è ancora più grave da parte di un ministro dell’Interno”, ha continuato il legale. “Nel circuito di questi leoni da tastiera, abituati all’insulto, è lui che muove le acque dell’odio. Una querela per diffamazione è il modo per dare un segnale. Quando le persone vengono toccate nel portafogli, capiscono che non possono insultare gratuitamente”. “La battaglia è stata vinta, ma la guerra continua”, ha concluso il legale.

La risposta di Salvini

La risposta del ministro dell’Interno è giunta, ancora una volta, tramite social. “Infrange leggi e attacca navi militari italiane, e poi mi querela. Non mi fanno paura i mafiosi, figurarsi una ricca e viziata comunista tedesca“, si legge sul suo profilo Twitter, seguito dal classico “bacioni”.


Nata in provincia di Monza e Brianza, classe 1994, è laureata magistrale in "Lettere moderne" presso l’Università degli Studi di Milano. Prima di collaborare con Notizie.it, ha scritto per la rivista Viaggiare con gusto.


Contatti:

1
Scrivi un commento

300
1 Discussioni
0 Risposte alle discussioni
0 Follower
 
Commenti con più reazioni
Discussioni più accese
1 Commentatori
più recenti più vecchi
Angelo Cavalleri

E’ perlomeno alquanto ridicolo e curioso che un funzionario della Guardia di Finanza osseqqui e porga la mano ad una persona in stato di arresto , come si vede dal video


Contatti:
Lisa Pendezza

Nata in provincia di Monza e Brianza, classe 1994, è laureata magistrale in "Lettere moderne" presso l’Università degli Studi di Milano. Prima di collaborare con Notizie.it, ha scritto per la rivista Viaggiare con gusto.

Caricamento...

Leggi anche