Flat tax, la proposta della Lega: “Manovra economica entro agosto”
Politica

Flat tax, la proposta della Lega: “Manovra economica entro agosto”

Flat tax proposta Lega
Flat tax proposta Lega

Il premier Conte ha definito "una scorrettezza istituzionale" le anticipazioni rilasciate da Matteo Salvini al Viminale.

Il progetto è stato annunciato nel corso del vertice al Viminale con le parti sociali. Matteo Salvini ha illustrato la proposta della Lega per la flat tax, la tassa piatta simbolo della politica economica del Carroccio fin dall’insediamento del governo gialloverde. “Il nostro obiettivo è la flat tax con un’unica deduzione discale che assorbirà tutte le deduzioni”, ha dichiarato il ministro dell’Interno dopo aver incontrato le parti sociali. “Ci saranno benefici per 20 milioni di famiglie e 40 milioni di contribuenti. Ci sarà un grande impulso ai consumi e risparmi per 3.500 euro per una famiglia monoreddito con un figlio. C’è l’intenzione di portare nelle tasche 12-13 miliardi di euro”.

Flat tax, la proposta della Lega

Per Salvini questo non è l’obiettivo finale ma “l’inizio di un percorso” durante il quale, assicura, “non vogliamo sostituirci al presidente del Consiglio”. Ma il vicepremier del Carroccio ha le idee chiare, non solo per quanto riguarda la proposta della Lega per la flat tax, ma anche sulle tempistiche della manovra economica.

La nuova legge sarà pronta tra luglio e agosto, perché “vorremmo che alla riapertura del Parlamento ci fosse in discussione la manovra”. Per questo motivo il Viminale ha convocato un nuovo incontro con le parti sociali tra quindici giorni.

Non passa inosservato il riferimento al M5s, più volte definito da Salvini il “partito del no”, nel dichiarare che la Lega vuole “una manovra economica basata sui sì. Qualsiasi tipo di blocco non è più accettabile e non sarà più accettato. In molti lamentano lungaggini e ritardi”.

La presenza di Siri

È polemica per la presenza di Armando Siri al tavolo delle parti sociali. L’ex sottosegretario alle Infrastrutture, costretto alle dimissioni, è comparso accanto a Salvini al Viminale in qualità di responsabile economico della Lega. “Non va bene“, ha commentato il premier Giuseppe Conte, perché “è un vertice di governo, non di partito”. Il presidente del Consiglio ha inoltre definito “una scorrettezza istituzionale” la decisione di Salvini di “anticipare dettagli di quella che ritiene debba essere la manovra economica”.


© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Lisa Pendezza
Classe 1994, nata e cresciuta in provincia di Monza e Brianza. Dopo il diploma di liceo classico mi sono laureata a pieni voti in "Lettere moderne" presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano. Ho conseguito la laurea magistrale in "Lettere moderne", con 110 e lode, presso l’Università degli Studi di Milano. Durante il mio percorso accademico, mi sono avvicinata al mondo del giornalismo attraverso il team di Notizie.it, passando da un iniziale stage curriculare a una collaborazione, fino a entrare a far parte della redazione. Ho collaborato con la rivista cartacea Viaggiare con gusto per la pubblicazione dell’articolo Viaggio in Puglia, nell’aprile 2019.