Fondi russi, M5s chiede l’istituzione di una commissione di inchiesta
Politica

Fondi russi, M5s chiede l’istituzione di una commissione di inchiesta

commissione inchiesta

Francesco D'Uva, il capogruppo del Movimento 5 stelle ha pubblicato una foto sul Blog scrivendo: "I cittadini meritano di sapere tutto".

Martedì 16 luglio il Movimento 5 stelle ha consegnato al capogruppo della Lega alla Camera, Riccardo Molinari, una proposta di legge. Tra gli obbiettivi del movimento, infatti, c’è quello di istituire una commissione parlamentare d’inchiesta sui finanziamenti ai partiti. L’attacco è chiaro: si intende arrivare in fondo alla discussione dei presunti fondi russi alla Lega. Vediamo nel dettaglio cosa è successo.

Istituzione di una commissione d’inchiesta

Il Movimento cinque stelle chiede chiarezza e trasparenza sul caso dei finanziamenti russi alla Lega. Infatti, il capogruppo Francesco D’Uva ha pubblicato sul Blog un messaggio: “Ho ricevuto apprezzamento che fa ben sperare. Per il M5s prima di tutto vengono la legalità e la trasparenza davanti ai cittadini. Chi come noi ha la coscienza a posto e le mani libere non ha nulla da nascondere”. Intanto, auspica una risposta positiva riguardo la proposta di legge sull’istituzione di una commissione di inchiesta. Quest’ultima, nelle idee di M5s, avrà una durata di 18 mesi e sarà formata da 20 deputati e 20 senatori.


Al termine del suo messaggio, D’Uva specifica che “i cittadini meritano di sapere tutto. La natura e l’esatta identità dell’autore dei finanziamenti, dei contributi diretti e indiretti comprese le donazioni, anche di provenienza estera; la natura di questi finanziamenti; la tracciabilità e la trasparenza degli stessi.

L’elenco e la provenienza di tutti i beni mobili e immobili; infine l’elenco di tutte le associazioni e fondazioni riconducibili a vario titolo ai partiti, ai movimenti e gruppi politici, i relativi finanziatori e l’ammontare dei finanziamenti e dei contributi erogati singolarmente e complessivamente”.


© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Laura Pellegrini
Classe 1998, cresciuta condividendo il sogno del padre. Veronese di origini, ma milanese acquisita. Studentessa universitaria presso la facoltà di "Comunicazione e Società" con un grande sogno nel cassetto: costruire una carriera internazionale e un nome nel giornalismo politico. Amante dei viaggi e curiosa rispetto ai fatti di attualità, insegue con determinazione il suo obbiettivo.