Per la prima volta Facebook rimuove i post di Salvini e della Lega
Politica

Per la prima volta Facebook rimuove i post di Salvini e della Lega

post salvini
post salvini

"Alcuni contenuti non rispettano i nostri Standard della community. Abbiamo rimosso quei contenuti specifici anziché l’intera pagina".

Stephen Ogongo, giornalista e fondatore di “Cara Italia” ha invitato tutti gli italiani a segnalare i post di Matteo Salvini. Grazie alla sua azione, infatti, Facebook ha eliminato per la prima volta i messaggi social del ministro e quelli della Lega. Il servizio assistenza del social network di Mark Zuckemberg ha scritto a Ogongo: “Dopo aver esaminato la pagina, abbiamo riscontrato che alcuni contenuti non rispettano i nostri Standard della community. Abbiamo rimosso quei contenuti specifici (ad esempio foto e post) anziché l’intera pagina”. Una grande vittoria per il giornalista che da tempo aveva segnalato la pagina Facebook ‘Lega – Salvini premier’, che vanta oltre 500 mila iscritti.

Facebook elimina i post di Matteo Salvini

Stephen Ogongo, fondatore del movimento antirazzista e multiculturale ‘Cara italia’ annuncia la sua soddisfazione a Dire. Nei mesi scorsi, infatti, il giornalista aveva segnalato la pagina Facebook di Salvini e da poco la community ha eliminato alcuni post con contenuti che “non rispettano gli Standard”.

“Lo dicevamo da molto tempo: le pagine della Lega e di Matteo Salvini sono mezzi di propagazione dell’odio. Finalmente Facebook ha ammesso di aver trovato sulla pagina della Lega alcuni contenuti che violano i loro standard della community” spiega Ogongo. Stephen è originario del Kenya, ma vive in Italia da 20 anni: la sua battaglia è diventata storica. “Si tratta di un segnale piccolo, ma di una bella soddisfazione – spiega il giornalista – perché solo pochi giorni fa abbiamo lanciato una campagna indirizzata a Mark Zuckerberg, il fondatore di Facebook, in cui lo sfidiamo a chiudere tutte le pagine social di Salvini e della Lega”.

Il video dell’appello

Ogongo ha registrato un video di circa 5 minuti nel quale invitava Mark Zuckemberg a eliminare i contenuti di Matteo Salvini che secondo lui incitavano “le persone ad attaccare i soggetti del post stesso”. Le visualizzazioni raggiunte in una settimana sono ben 160 mila. Il filmato, inoltre, ha suscitato “reazioni positive e adesioni, ma anche molti commenti offensivi e persino minacce”.

Ma Ogongo rassicura: “Non ci fermeranno. La nostra campagna è appena iniziata e andremo avanti fino in fondo. Ne va della sicurezza e della democrazia dell’Italia. Se credono di spaventarci, si sbagliano”. Infine, il giornalista lancia un appello al social network: “Facebook deve avere il coraggio di chiudere tutte le pagine degli utenti che alimentano l’odio. E se non lo fa rischia di essere accusato di essere complice del neofascismo emergente”.


© Riproduzione riservata

9 Commenti su Per la prima volta Facebook rimuove i post di Salvini e della Lega

    • Più di quanto non lo è Salvini che e Pattano, o Padano? O Banano? Non lo so, una razza fantomatica di un posto fantomatico… Mi ha fatto un favore, ha fatto tacere quel TRADITORE LEGHISTA, per me è un connazionale a tutto diritto.

    • basta nominarlo perchè si alimenti la voglia di litigio, riesce a metterci l’uno contro l’altro senza partecipare…..ma ci rendiamo conto di ch essere parliamo????

  1. Fatelo tacere per un giorno ed è un miracolo. Lo fate tacere per sempre, quel posseduto, e sarete Santi Subito, Stephen e Carola!

  2. L’italiano è una persona incostante…oggi gli va bene una persona……….domani no…..trovera’ sempre difetti e mai pregi specialmente in persone che nn sono moderate nel parlare…..non potremo mai andare avanti…….siamo solo critici e basta. Le persone che prendono posizione in un modo forte…danno molto fastidio. Mi chiedo ma chi volete al governo????

  3. Credo che la misura fosse colma. Il provvedimento giunge opportuno. Ha scambiato Facebook per una sua tribuna personale attraverso cui aizzare la gente per il proprio tornaconto.

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Laura Pellegrini
Classe 1998, cresciuta condividendo il sogno del padre. Veronese di origini, ma milanese acquisita. Studentessa universitaria presso la facoltà di "Comunicazione e Società" con un grande sogno nel cassetto: costruire una carriera internazionale e un nome nel giornalismo politico. Amante dei viaggi e curiosa rispetto ai fatti di attualità, insegue con determinazione il suo obbiettivo.