×

Salvini: “Zingaraccia, mi minacci? Stai buona, arriva la ruspa”

Il vicepremier ha attaccato la donna rom che lo ha minacciato augurandogli "una pallottola in testa".

Salvini zingaraccia
Salvini zingaraccia

“Ma vi pare normale che una zingara a Milano dica: ‘A Salvini andrebbe tirata una pallottola in testa’? Stai buona, zingaraccia, stai buona, che tra poco arriva la ruspa“. A scriverlo sul proprio profilo Twitter è Matteo Salvini, che ha riportato una citazione rilasciata a SkyTg24 nel corso di un’intervista.

Salvini: “Zingaraccia, stai buona”

In pochi minuti , il tweet di Salvini contro la “zingaraccia” ha ricevuto centinaia di condivisioni e commenti, divisi tra i sostenitori del vicepremier e i suoi oppositori che hanno definito inaccettabili simili parole da parte di un rappresentante del governo.

La presunta minaccia della donna, con riferimento al proiettile, era già stato reso noto dal vicepremier il giorno precedente in un’intervista rilasciata a Il Giornale, anch’essa condivisa su Twitter. “‘Bisogna mettere un proiettile in testa a Salvini, dice questa rom. Vergognoso. Se pensano di fermarci con le minacce si sbagliano di grosso. Obiettivo: chiusure, sgomberi, allontanamento e ripristino della legalità, alla faccia di questi violenti”, si legge sui canali social del leader leghista.

Salvini attacca il videomaker

Nelle stesse ore Salvini è finito al centro delle polemiche anche per via di un violento attacco al videomaker di Repubblica Valerio Lo Muzio. Il giornalista ha realizzato il video che immortala il figlio del vicepremier sulla moto d’acqua della polizia a Milano Marittima. “Lei che è specializzato vada a riprendere i bambini, visto che le piace tanto. I figli devono essere tenuti fuori dalla polemica politica. Attaccate me, lasciate stare mio figlio. Mi vergogno a nome di chi coinvolge i bambini nella polemica politica. Non parlo di figli e bambini“, ha detto rivolto a Lo Muzio durante una conferenza stampa.

Giornalista pubblicista classe 1994, nata in provincia di Monza e Brianza, è laureata magistrale in "Lettere moderne" presso l’Università degli Studi di Milano. Ha scritto per la rivista Viaggiare con gusto.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Lisa Pendezza

Giornalista pubblicista classe 1994, nata in provincia di Monza e Brianza, è laureata magistrale in "Lettere moderne" presso l’Università degli Studi di Milano. Ha scritto per la rivista Viaggiare con gusto.

Leggi anche

Articoli Correlati

Contents.media
Ultima ora