×

Rivelazione Toninelli su aumento tariffe autostrada: “No o mi incazzo”

"La solfa è cambiata e non dovete aumentare le tariffe perché altrimenti..." è stato il monito di Danilo Toninelli ai concessionari di autostrade.

Danilo Toninelli autostrade

Dall’EcoFesta 5 Stelle del Garda Danilo Toninelli si toglie qualche sassolino dalla scarpa e rivela alcuni retroscena inediti sul confronto con i concessionari di autostrade. “Il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti è come la casa di Paperon De Paperoni ed è abitato da troppi decenni dalla Banda Bassotti” afferma l’ex ministro nel corso di un dibattito, la sera di sabato 7 settembre 2019.

Il monito di Toninelli ai concessionari

Nel governo Conte bis, quello a guida M5S-PD, Danilo Toninelli non è stato riconfermato alla guida del dicastero di Piazzale Porta Pia e a quanto pare si è tirato fuori anche dalla partita dei sottosegretari. L’esponente pentastellato rivendica però il suo operato al Mit, ribadendo il fatto di essere stato “un semplice cittadino portavoce rappresentante della collettività che – aggiunge – ha scardinato (il sistema, ndr), non da solo ovviamente”.

Parlando della gestione delle autostrade, Toninelli sostiene quindi di aver lanciato un vero e proprio monito “a questi amministratori delegati, stipendiati come Ronaldi”

L’ex ministro afferma infatti di aver detto ai concessionari: “Adesso vi trovate di fronte allo Stato, adesso è cambiata la solfa e voi non dovete aumentare le tariffe perché altrimenti sappiate che mi inc*** e appena ci sarà l’opportunità non avrete più quel grasso che cola che vi continuerà ad far ingrassare ancora di più”.

La contro campagna mediatica

Scontro frontale, questo, che farebbe parte di quella “rivoluzione che abbiamo impostato mi è costata durissimi attacchi personali”, come aveva lamentato Danilo Toninelli dopo essere uscito dal governo, sostenendo che per questo “il sistema ha reagito con una campagna mediatica scientificamente pianificata contro la mia persona”.


Di origine sarda ma nata e cresciuta a Roma. Dopo la maturità classica ho studiato "Scienze politiche" all'Università La Sapienza. Scrivo quotidianamente sul web per testate e blog dal 2006, giornalista dal 2009. Mi sono sempre occupata di servizi di approfondimento e d'inchiesta, alcuni scelti come fonte di Wikipedia, di libri e testi universitari mentre altri sono stati tradotti all'estero. Autrice anche di qualche scoop. Dal 2018 lavoro a tempo pieno per Notizie.it. Progettista Web e "Tecnico Superiore per la Comunicazione e il Multimedia", ho una profonda conoscenza del mondo internet e per questo non sono sui social.


Contatti:

Contatti:
Paola Marras

Di origine sarda ma nata e cresciuta a Roma. Dopo la maturità classica ho studiato "Scienze politiche" all'Università La Sapienza. Scrivo quotidianamente sul web per testate e blog dal 2006, giornalista dal 2009. Mi sono sempre occupata di servizi di approfondimento e d'inchiesta, alcuni scelti come fonte di Wikipedia, di libri e testi universitari mentre altri sono stati tradotti all'estero. Autrice anche di qualche scoop. Dal 2018 lavoro a tempo pieno per Notizie.it. Progettista Web e "Tecnico Superiore per la Comunicazione e il Multimedia", ho una profonda conoscenza del mondo internet e per questo non sono sui social.

Leggi anche