> > Migranti, Salvini: "Festeggiate, riprenderemo l’opera di pulizia"

Migranti, Salvini: "Festeggiate, riprenderemo l’opera di pulizia"

matteo salvini

Salvini si è rivolto ai migranti che celebravano la sua cacciata dal Viminale in un servizio andato in onda su Rete 4.

Nel corso di una diretta dalla sua pagina Facebook, Matteo Salvini ha rivolto parole dure contro un gruppo di immigrati irregolari.

Stando a quanto ha spiegato l’ex ministro dell’Interno si riferiva a un servizio andato in onda su Rete 4 che mostrava un gruppo di ragazzi festeggiare la cacciata di Salvini dal Viminale.

Le dichiarazioni di Salvini

“Ragazzi festeggiate finché potete perché riprenderemo l’opera di pulizia e di serenità e di trasparenza”: così Matteo Salvini si è rivolto ai migranti in una diretta dalla sua pagina Facebook. L’occasione è un servizio trasmesso su Rete 4 in cui un gruppo di ragazzi festeggiava la sua cacciata dal Viminale L’ex vicepremier ha precisato che la “pulizia” è prevista solo ai danni degli immigrati irregolari associati a episodi di delinquenza: “Bisogna distinguere gli immigrati regolari, che sono milioni in Italia e pagano le tasse, portano figli a scuola, portano rispetto alla nostra storia e cultura, da spacciatori, scippatori, stupratori”.

Salvini ha poi rivelato il significato del suo motto: “Quando dico prima gli italiani penso anche ai tanti immigrati arrivati dall’est, dall’Europa, dal Sud America dall’oriente che sono qui perfettamente integrati e sono miei fratelli e mie sorelle. Questa è la distinzione: persone per bene e persone per male”.

L’attacco contro il M5s

Alla fine della diretta su Facebook è arrivata una stoccata agli ex alleati di governo, i grillini: “Ringrazio anche i tanti elettori 5 stelle che mi stanno scrivendo: mi mandano nome e cognome, mail, numero di telefono.

Tanti sono anche amministratori locali: consiglieri comunali, sindaci, consiglieri regionali, alcuni parlamentari che mi dicono: ‘Grazie Salvini avete almeno voi mantenuto la schiena dritta e la dignità'”.