×

Governo, nodo Casalino: dem contrari ad affidargli la comunicazione

Il principale nodo da sciogliere in questo governo risulta essere la comunicazione, affidata a Rocco Casalino.

rocco casalino
rocco casalino

Il tema caldo di questo nuovo governo giallo rosso è proprio la comunicazione. Dalle file del Nazareno non hanno apprezzato la mossa di Rocco Casalino, che risulta essere il primo nodo da sciogliere di questo nuovo governo. Privi di vicepremier o sottosegretario alla presidenza, infatti, i dem rischiano l’emarginazione da Palazzo Chigi. Ma non hanno tardato a esprimere il problema a Giuseppe Conte. Secondo il Pd, Casalino dovrebbe essere affiancato da due vice indicati proprio dai dem. Non è possibile gestire la comunicazione in autonomia.

Governo, nodo Casalino

Andrea Orlando, vice segretario del Pd, nel giorno della fiducia al governo Conte bis spiegava: “Il fatto che su molti temi noi e i Cinque stelle abbiamo idee opposte non mi pare una notizia”. Tuttavia, continua, “il punto non sono le divisioni, ma la capacità di trovare una sintesi a queste distanze”.

Il principale nodo da sciogliere in questo governo risulta essere la comunicazione, affidata a Rocco Casalino. Dal Nazareno rivelano: “Di Maio vuole scimmiottare Salvini, vediamo fin dove si spinge”. I dem non hanno apprezzato la mossa del portavoce del premier: Casalino ha chiamato a rapporto alcuni ministri piddini cercando di mettere il cappello sulla comunicazione dell’esecutivo. Il problema, però, è già stato esposto a Giuseppe Conte.

Le divergenze

Orlando non aveva tutti i torti quando evidenziava le differenze tra Pd e M5s. Proprio negli ultimi giorni Luigi Di Maio ha messo al centro del tavolo della discussione alcuni nodi da sciogliere. Sul tema immigrazione, tanto caro alla Lega, ha ribadito il cambio di direzione: la Ocean Viking, ad esempio, ha potuto sbarcare “solo perché l’Europa ha aderito alla nostra richiesta di prendere gran parte dei migranti”.

Dal Pd, invece, Dario Franceschini aveva tweettato: “Fine della propaganda di Salvini sulla pelle dei disperati”.

Un altro tema cruciale di divergenza tra le due forze politiche è Autostrade. Da M5s: “Andiamo avanti con la revoca delle concessioni ai Benetton. Sono contento che per il Pd non sia più un tabù” replica Di Maio. Mentre il ministro delle Infrastruttura, Paola De Micheli, dichiara: “La posizione del governo è quella espressa da Conte”.


Nata a Verona, classe 1998, studentessa universitaria presso la facoltà di "Comunicazione e Società". Prima di collaborare con Notizie.it, ha scritto per L'Arena.


Contatti:

Scrivi un commento

300

Contatti:
Laura Pellegrini

Nata a Verona, classe 1998, studentessa universitaria presso la facoltà di "Comunicazione e Società". Prima di collaborare con Notizie.it, ha scritto per L'Arena.

Caricamento...

Leggi anche