×

M5s Umbria in rivolta: voto su Rousseau sulle liste civiche

Venerdì 20 settembre gli iscritti al M5s sono chiamati a esprimersi sul patto civico con il Pd, tra lo scontento dei portavoce umbri.

m5s umbria dimissioni di maio
m5s umbria dimissioni di maio

Il pericolo scissione che preoccupa il M5s si fa sentire soprattutto in Umbria. La regione, dove a fine ottobre si terranno le elezioni, sarà il primo banco di prova per le liste civiche tra Movimento e Pd, volute da Beppe Grillo. Ma a pochi giorni dalla presentazione delle firme, tra i pentastellati umbri spunta l’ipotesi di dimissioni di massa di tutti gli eletti, come forma di protesta contro il patto giallorosso anche a livello locale. È attesa per venerdì 20 la consultazione degli elettori sulla piattaforma Rousseau.

M5s , la rivolta in Umbria

La rivolta interna al M5s è stata svelata da Adnkronos, che ha visionato una chat dei portavoce pentastellati in Umbria. Il primo a parlare di abbandonare il Movimento è stato il senatore Stefano Lucidi: “Se avessi in mano 33 lettere di dimissioni potenziali di tutti i portavoce, forse qualche info riuscirei a ottenerla”.

Una provocazione che però ottiene una risposta immediata da parte del consigliere di Città di Castello, Marco Gasperi: “Per me firmala tranquillamente”. “Quindi ci facciamo usare per i loro ca**i. Avanti tutta che dal 27 ottobre [data delle elezioni regionali, ndr] torniamo allo zero virgola“, gli fa eco la deputata Tiziana Ciprini. Secondo Andrea Fora, il patto civico con il Pd è stato “deciso a tavolino, senza condivisione. L’hanno scelto Verini e la Sereni… ho detto tutto”.

Sono rari i pentastellati che, come Rodolfo Rughi (consigliere di Gubbio), hanno preso le difese di Luigi Di Maio, assicurando di avere “massima fiducia” nel leader.

Voto su Rousseau

La questione verrà risolta (come già accaduto per l’alleanza Pd-M5s a livello nazionale) mediante il voto sulla piattaforma Rousseau. Nella giornata di venerdì 20 settembre, gli attivisti M5s saranno chiamati a esprimersi sul “patto civico per l’Umbria”.

Nel caso di esito positivo, “dovrà essere individuato il candidato a cui attribuire le facoltà che il Codice Etico del Movimento attribuisce solitamente al candidato presidente della Regione”.

Le urne virtuali si apriranno alle ore 10 e si chiuderanno alle ore 19. Potranno votare tutti gli iscritti al M5s da almeno sei mesi.


Nata in provincia di Monza e Brianza, classe 1994, è laureata magistrale in "Lettere moderne" presso l’Università degli Studi di Milano. Prima di collaborare con Notizie.it, ha scritto per la rivista Viaggiare con gusto.


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Contatti:
Lisa Pendezza

Nata in provincia di Monza e Brianza, classe 1994, è laureata magistrale in "Lettere moderne" presso l’Università degli Studi di Milano. Prima di collaborare con Notizie.it, ha scritto per la rivista Viaggiare con gusto.

Leggi anche