×

Incontro Conte-Cgil, il premier: “Sistema fiscale inefficiente”

Incontro Conte-Cgil. Landini: "Confronto positivo. Giudicheremo quando vedremo concretamente i provvedimenti".

incontro conte-cgil

Nel corso di un incontro con il segretario Cgil Maurizio Landini, Giuseppe Conte ha evidenziato le proprie perplessità sul sistema fiscale, definendolo “iniquo e inefficiente“. Secondo il premier, infatti, l’obiettivo è arrivare “a una vera alleanza tra il cittadino onesto e il fisco“, dicendosi anche favorevole a “pene detentive per i casi di conclamata evasione. Chi sbaglia deve pagare pesantemente” ha detto Conte. Il premier, sin dall’inizio del nuovo mandato, ha cercato di parlare con tutti, e le parti sociali sono state tra le prime ad essere ricevute a Palazzo Chigi dopo il giuramento.

Incontro Conte-Cgil

Nel corso dell’incontro, Conte e Landini hanno toccato i principali temi dell’attualità politica, dal Meridione alle tasse. “Un arretramento industriale significa non recuperare più i posti – ha detto a proposito del Sud -.

Il governo deve assolutamente trovare tutti gli studenti per fronteggiare le crisi aziendali. Dobbiamo rassicurare il sistema industriale“. Sul tema della Manovra, invece, il premier sottolinea la necessità di “alleggerire la pressione fiscale. Noi non abbiamo molte risorse, però già quest’anno stiamo lavorando per dare un segnale significativo sul cuneo fiscale“. “Intendiamo proporre opzione donna – ha poi detto il presidente del Consiglio -. Oggi il problema vero poi sono i giovani, dobbiamo pensare a loro, rischiano seriamente di non riuscire. Ecco perché ho parlato di integrare il fondo previdenziale integrativo. Occorre lavorare ad una perequazione pensionistica curando chi è in posizione svantaggiosa“. Su Quota 100, Conte ha garantito che sebbene sia “una misura temporanea, introdotta per sanare una ferita, sarà mantenuta, ma non è la panacea dei problemi del sistema pensionistico“.

Landini: “Bene confronto”

Il giudizio lo esprimeremo quando vedremo concretamente i provvedimenti: dobbiamo vedere che legge di bilancio si farà se davvero si attivano tavoli.

Che le soluzioni si trovano insieme va benissimo, però adesso il problema è trovarle” ha detto il segretario generale della Cgil, Maurizio Landini, al termine dell’iniziativa con Conte. Il fatto che il premier abbia definito una iattura la mancanza di confronto con le parti sociali ha colpito il segretario: “Lo stesso governo che ha presieduto in precedenza ha messo a punto una manovra che neppure il parlamento conosceva, non l’avevano discussa con nessuno. Sicuramente è un cambiamento importante, ora però voglio vedere il merito dei contenuti che si realizzeranno“.


Nata in provincia di Lodi, classe 1995, è laureata in "Scienze Umanistiche per la Comunicazione" all’Università Statale di Milano. Collabora con Notizie.it.


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Contatti:
Antonella Ferrari

Nata in provincia di Lodi, classe 1995, è laureata in "Scienze Umanistiche per la Comunicazione" all’Università Statale di Milano. Collabora con Notizie.it.

Leggi anche