×

Italia Viva: “Quota 100 va abolita”, Salvini: “Non ve lo permetteremo”

L'alternativa proposta dal partito di Renzi è di rendere strutturale l'Anticipo Pensionistico Social.

Italia Viva Quota 100 Salvini

Un nuovo terreno di scontro si apre tra Italia Viva e Matteo Salvini. A generarlo sarebbero state le dichiarazioni di Luigi Marattin secondo cui la riforma delle pensioni approvata da Lega e Cinque Stelle andrebbe abolita.

Italia Viva: “Abolire Quota 100”

Il fedelissimo di Renzi ha infatti affermato che Quota 100 è la politica più ingiusta degli ultimi anni, perché “spende risorse ingenti a carico dei giovani lavoratori“. Come alternativa propone di rendere strutturata l’Ape social, ovvero l’Anticipo Pensionistico. Questo consiste in un’indennità erogata dall’Inps a chi, avendo almeno 63 anni di cui 30 di contributi, decide di lasciare un lavoro usurante in anticipo.

L’Inps garantisce la somma fino al raggiungimento dell’età prevista per il pensionamento. Una possibilità che quindi verrebbe data solo a chi compie lavori gravosi e non a tutti.

Immediata la replica di Matteo Salvini, che ha fortemente voluto Quota 100 per abolire la legge Fornero.

La definisce l’ennesima follia di questa maggioranza, “che ha annunciato nuove tasse su gasolio, merendine e denaro contante mentre gli sbarchi aumentano e la politica estera non esiste“.

Ha poi ribadito che le pensioni non si toccano, vantando il numero di italiani che hanno aderito a Quota 100 e che ora “vengono a incontrarmi per dirmi grazie“. Aggiunge inoltre che la Lega non permetterà mai la cancellazione della loro riforma cardine, anche a costo di “tenerli in Parlamento giorno e notte“.

Se da una parte Italia Viva preme per abolire i pensionamenti anticipati, dall’altra i Pentastellati fanno comunque sapere che non metteranno mano a Quota 100.



Contatti:

Scrivi un commento

1000

Leggi anche