×

Film su salvataggio Carola Rackete al Festival dei Popoli di Firenze

L'evento si terrà dal 2 al 9 Novembre 2019: il film di apertura sarà "Sea Watch 3" e racconterà il salvataggio dei 53 migranti di Carola Rackete.

film carola rackete

Dal 2 al 9 Novembre 2019, si terrà a Firenze la 60esima edizione del Festival dei Popoli. L’evento cinematografico è promosso dall’omonima associazione impegnata nella promozione e nello studio del cinema di documentazione sociale. Il film scelto per aprire il Festival sarà il film-documentario ‘Sea Watch 3’, dedicato alla nave ong capitanata da Carola Rackete. La pellicola, girata dai giornalisti-registi Jonas Schreijag e Nadia Kailouli che erano a bordo dell’imbarcazione in quei concitati giorni del Giugno 2019, racconta in presa diretta il salvataggio in mare di 53 migranti, l’arrivo della polizia e l’irruzione della nave sulle coste di Lampedusa.

Film su salvataggio Carola Rackete

Carola Rackete, nel Giugno del 2019, fu arrestata e poi rilasciata dopo avere speronato una motovedetta della Guardia di Finanza nel tentativo di sbarcare, senza autorizzazione, i migranti a bordo.

Recentemente la ragazza ha presenziato al Parlamento europeo. Nel suo intervento a Bruxelles ha parlato del contributo dato in prima persona nelle attività di salvataggio dei naufraghi nel Mediterraneo.

Durante quell’occasione, Carola Rackete aveva detto: “Abbiamo vissuto delle situazioni alienanti. Abbiamo dovuto legare i corpi affinché non affondassero intorno a noi. Ho visto persone lasciate sole in mare o riportate nella Libia da cui erano appena fuggite. Ma nessuna esperienza è stata pesante come Sea Watch 3 con a bordo i migranti per giorni che nessuno voleva”. Carola Rackete ha poi continuato dicendo che tutte le istituzioni avevano alzato un muro e di essere stata prima attaccata e poi di essersi “ritrovata da sola”.

La reazione di Salvini

“Un’opera d’arte da non perdere”.

Così Matteo Salvini demolisce il filmetto in onore di Carola Rackete. Di cosa si tratta? Succede che a bordo della nave della Rackete si trovassero anche due sconosciuti giornalisti-registi (Jonas Schreijäg e Nadia Kailouli) che hanno filmato tutti gli eventi: l’ avvistamento al largo della Libia di 53 migranti, la sfida alle autorità italiane (compreso lo speronamento dei finanzieri) e i racconti degli africani salpati da Tripoli per arrivare nella ricca Europa.

Nato a Magenta (MI), classe 1984, è laureato magistrale in Teoria e Metodi per la Comunicazione presso l'Università Statale di Milano. Prima di collaborare con Notizie.it, ha scritto per ChiliTV, That's All Trends e Ultima Voce.


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Contatti:
Alberto Pastori

Nato a Magenta (MI), classe 1984, è laureato magistrale in Teoria e Metodi per la Comunicazione presso l'Università Statale di Milano. Prima di collaborare con Notizie.it, ha scritto per ChiliTV, That's All Trends e Ultima Voce.

Leggi anche