×

Elezioni Umbria, affluenza alle urne alle ore 23: ha votato il 64,42%

Alle ore 23 hanno votato il 64,42% degli aventi diritto al voto. Sono ora definitivamente chiuse le urne per le elezioni regionali in Umbria.

elezioni-regionali

Sono più di 700mila gli elettori chiamati a votare per le elezioni regionali in Umbria. Le urne rimarranno aperte per tutta la giornata di domenica 27 ottobre dalle 7 del mattino fino alle 23, ora dopo la quale inizierà immediatamente lo spoglio delle schede elettorali.

Gli elettori umbri dovranno eleggere il presidente della Giunta regionale e i 20 consiglieri che faranno parte dell’Assemblea legislativa. Alle 12 sono stati comunicati i primi dati sull’affluenza, pari al 19,55% contro il 15,39% delle passate elezioni regionali, mentre alle ore 19 la percentuale è passata al 52,80 contro il 39,92 di quattro anni fa. L’affluenza finale delle ore 23 si attesta invece al 64,42%, con notevole distacco dal 55,43% del 2015.

Affluenza alle ore 12

Secondo i dati comunicati dal ministero dell’Interno, relativi a tutte le 92 sezioni coinvolte, l’affluenza alle urne alle ore 12 era del 19,55% degli aventi diritto al voto. Nello specifico, per quanto riguarda la città di Perugia c’è stata un’affluenza del 19,68% degli elettori, mentre a Terni si è recato a votare il 19,19% degli elettori. Questi sono i primi indicatori per capire che direzione prenderà questa giornata elettorale.

Tra gli otto candidati in lizza, il testa a testa si giocherà appunto tra Vincenzo Bianconi, candidato M5s e Pd, e Donatella Tesei, presentata dalla coalizione di centro destra formata da Lega, Forza Italia e Fratelli d’Italia.

Affluenza alle ore 19

Stando a quanto comunicato dal portale Eligendo del ministero dell’Interno, alle ore 19 l’affluenza delle elezioni regionali si è attestata sul 52,80% dei votanti. Andando ad esaminare singolarmente le due province costitutive dell’Umbria, possiamo notare come a Perugia la percentuale sia del 53,09%, staccando di 13 punti il 40,63% delle ultime regionali e con punte di oltre il 60% nei comuni di Preci, Scheggino, Vallo di Nera e Poggiodomo.

Nella provincia di Terni invece l’affluenza si mantiene sul 51,97% contro il 37,90% della scorsa tornata elettorale.

Affluenza alle ore 23

I dati finali delle ore 23 riportati dal Viminale evidenziano un netto aumento dell’affluenza rispetto alle regionali del 2015. Alla chiusura dei seggi infatti si sono recati alle urne il 64,42% degli aventi diritto al voto, distaccando di quasi dieci punti l’affluenza di quattro anni prima. Appare lieve la differenza tra le due province della regione, con Perugia che registra il 64,66% di affluenza e Terni il 63,72%. Menzione speciale per Montefalco, il comune dove ha servito come sindaca la neo governatrice Donatella Tesei, che registra un dato leggermente superiore alla media regionale con il 66,92%.

Elezioni Umbria, l’importanza del voto

Le elezioni in corso in Umbria assumono un significato quasi strategico in questo momento politico dell’Italia. Infatti sono le prime votazioni dopo la nascita del governo guidato dalla coalizione tra Movimento 5 stelle e Partito democratico. Sul tavolo c’è in gioco sia la tenuta della Lega di Matteo Salvini, che con queste votazioni spera di sferrare il primo colpo contro il governo giallo-rosso, sia quella del governo in carica. M5s e Pd infatti hanno presentato per la prima volta un candidato comune.

Contents.media
Ultima ora