×

Meloni contro Trenta: “Il tuo cane scortato in auto blu al ministero”

Nuovo scandalo coinvolge Elisabetta Trenta: pare che il suo cane venisse scortato al dicastero con l'auto blu.

Cane Elisabetta Trenta

Dopo lo scandalo riguardante la casa, esplode una nuova polemica relativa ad Elisabetta Trenta: Giorgia Meloni ha diffuso la notizia, ripresa da un quotidiano, secondo cui il suo cane venisse scortato in auto blu dai militari.

Cane di Elisabetta Trenta scortato

Non solo l’aver continuato a vivere nell’alloggio di servizio anche dopo l’addio al suo dicastero. Ora a carico della Trenta spunta anche un presunto abuso delle forze dell’ordine che componevano la sua scorta. Ad accendere il caso è stato un articolo di giornale che ha denunciato come Pippo, lo schnauzer nano dell’ex ministro della Difesa, venisse prelevato dalla casa incriminata di via Amba Aradam con l’auto di servizio. Questo per poi essere accompagnato al dicastero insieme alla sua padrona.

La leader di Fratelli d’Italia non ha perso tempo per manifestare la sua indignazione di fronte a ciò.

Alla faccia della lotta ai privilegi del M5S!“, esclama in un post condiviso sui suoi social. Sperando che la Trenta possa smentire, ha definito intollerabile il fatto che gli uomini in divisa siano stati utilizzati, dopo tutta la formazione e l’autorevolezza che devono avere, per portare un cane al ministero. In più con un’auto blu pagata dai contribuenti.

La diretta interessata non è ancora intervenuta sull’argomento. Sull’episodio riguardante la sua casa aveva parlato di strumentalizzazioni e montatura mediatica senza precedenti. “La mia coscienza è aposto. Se qualcuno pensa di intimorirmi ha capito male“, aveva dichiarato, sostenendo che lei e il marito militare vivessero lì legittimamente.


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Leggi anche