×

Il piano B di Zingaretti: “Crisi di governo e voto subito”

Nicola Zingaretti, dopo lo scontro sulle regionali e le nomine Rai, è pronto a chiedere la rottura col M5s e il voto subito.

zingaretti voto subito piano b
zingaretti voto subito piano b

L’alleanza giallorossa sembra avere i giorni contati e a chiedere lo strappo potrebbe essere proprio Nicola Zingaretti. La goccia che ha fatto traboccare il vaso – nel già delicato periodo che precede il voto in Emilia Romagna – sarebbe stato il veto di Luigi Di Maio sulle nomine Rai, già approvate da un accordo tra il dem Franceschini e il pentastellato Spadafora. Ecco perché Zingaretti avrebbe pronto un piano B che passa attraverso la crisi di governo e il voto subito.

Zingaretti: “Crisi e voto subito”

A pesare sulla già fragile alleanza tra Pd e M5s sono anche le prossime elezioni regionali, a partire dall’appuntamento in Emilia Romagna di gennaio 2020. Dopo il voto sulla piattaforma Rousseau, il Movimento ha deciso di correre da solo, presentandosi – in sostanza – come avversari del partito con cui condividono Palazzo Chigi.

Una soluzione che favorisce lo schieramento di centrodestra, compatto dietro la guida di Matteo Salvini. Ma è scontro anche sulla riforma della giustizia. Il risultato è un immobilismo che blocca i dossier Ilva e Alitalia.


Entra così in scena il piano B di Zingaretti: rompere con il M5s, lasciare che sia Di Maio a gestire le crisi aperte (con tutte le responsabilità del caso) e fare una campagna elettorale più decisa in Emilia (presentandosi come l’unica vera forza anti-sovranista e anti-populista), ma anche andare al voto subito. L’indiscrezione è stata divulgata da Open, secondo cui l’alternativa al Conte bis starebbe già circolando tra i vertici del Nazareno.

Secondo alcuni osservatori, il Pd sarebbe pronto ad andare a elezioni anticipate anche con un altro fine: bloccare sul nascere l’ascesa delle nuove formazioni minori di centrosinistra, da Italia Viva di Matteo Renzi ad Azione di Carlo Calenda.

Senza dimenticare, infine, che il rinnovo del Parlamento consentirebbe a Zingaretti di “epurare” i seggi dem da deputati e senatori scelti dal proprio predecessore.

Nata in provincia di Monza e Brianza, classe 1994, è laureata magistrale in "Lettere moderne" presso l’Università degli Studi di Milano. Prima di collaborare con Notizie.it, ha scritto per la rivista Viaggiare con gusto.


Contatti:

12
Scrivi un commento

1000
12 Discussioni
0 Risposte alle discussioni
0 Follower
 
Commenti con più reazioni
Discussioni più accese
10 Commentatori
più recenti più vecchi
Mariella Neri

Condivido pienamente il Segretario Zingaretti

Mariella Neri

condivido Zingaretti

Antonella

L’ha capito adesso?? O vuole aspettare ancora che i 5s e le nuove compagini distruggano anche quel che rimane del suo PD?

Roberto

Quelli che sono a favore della caduta del governo e commentano in tal senso sono Leghisti.

Franco

Tutti i partiti, a cominciare da Lega Nord, PD, Forza Italia e Fratelli D’ITALIA, insieme alla MALAVITA ORGANIZZATA “ROMANA” E ITALIANA sono compatti contro il M5S…. E TANTI POLLASTRONI STANNO ABBOCCANDO!!!….

Savina

Magari andiamo a votare

Tommaso Paparo

nn ci credo

Tommaso Paparo

nn ci credo so tt latrine dx sn e centro x nn parlare dei 5 stella una massa di deficienti

Populista

Ma magari lo farebbe veramente così il pd sparibbe una volta per tutte dalla politica perché gli italiani che torneranno al voto non voterebbe sicuramente un partito di sfollati pagliacci poltrona come anche il 5 stelle. Anche gli extra comunitari regolari gli vanno contro a questi pagliacci. Io parlo di quelli che si sono uniti al deputato di colore della lega, sono centinaia e’ centoinaia. Anche il partit islamico gli va contro a questo governo, di buffoni, d’ incapaci sono solo ridicoli.un amico delle sarei, governo pd di merca mi fate schifo.

Francesco Imbrogno

Ma questi sig. (con la lettera minuscola) si sono accorti che anche nella Colonia Romana della Calabria ci sono le eleziuoni regionali ? Avranno una brutta sorpresa, saremo liberi, finalmente, dai loro condizionamenti ed eleggeremo il nostro CARLO TANSi!!! Che loro cuocino nel loro brodo !!!

Barbara

Zingaretti sei l’unica soluzione per far cadere questo Governo e andare al voto. Ci faresti proprio un bel regalo di Natale.

Maria teresa

È un Governo che starebbe lì solo per fare “tana”… cioè un gioco per non fare governare nessuno. Italia immobile


Contatti:
Lisa Pendezza

Nata in provincia di Monza e Brianza, classe 1994, è laureata magistrale in "Lettere moderne" presso l’Università degli Studi di Milano. Prima di collaborare con Notizie.it, ha scritto per la rivista Viaggiare con gusto.

Leggi anche