×

Cannabis light: approvato emendamento che legalizza la vendita

Condividi su Facebook

Il nuovo emendamento introdotto nella manovra finanziaria legalizza la vendita della cannabis light, rassicurando tutti gli esercenti

cannabis light emendamento
cannabis light emendamento

Un emendamento approvato in Senato rende legale la vendita e il commercia di cannabis light. La manovra economica in discussione elimina i pericoli di sanzioni e controlli che potevano incontrare fino a ora gli esercenti. Infatti era possibile che i detentori potessero incorrere in perquisizioni e sequestri del prodotto da parte delle forze dell’ordine.

Cannabis light, approvato l’emendamento

Il primo cambiamento di prospettiva è arrivato da una recente sentenza della Corte della Cassazione, la quale ha espresso la possibilità che potesse essere considerato reato la vendita della cannabis light. Allo stesso tempo però invitava i legislatori a promulgare una manovra completa in merito.

Il testo dell’emendamento approvato in Senato è stato proposto dai senatori Mollame, Mantero, Sbrollini, De Petris, Cirinnà e Nugnes. La norma chiarisce le condizioni della vendita per il grande numero di negozi che si trovano sul territorio nazionale.


Sul prodotto viene applicato 0,4 euro di tassazione ogni grammo. Inoltre la quantità del THC, la famosa componente psicotropa della cannabis, deve essere inferiore allo 0,5% per consentirne la vendita e l’uso. Le precedenti direttive oscillavano tra lo 0,2 e lo 0,5%, causando grandi fraintendimenti.

Nel testo è anche presente un riferimento esplicito alla possibilità della vendita di cannabis light, oltre alla coltivazione, già concessa nella legge 242 del 2016.

L’emendamento è contenuto nella manovra finanziaria proposta dal governo giallo-rosso. Il testo dovrà passare un ulteriore voto di Camera e Senato. Solo allora gli esercenti potranno contare su una legge decisiva e chiara che renda legale la cannabis light.

Scrivi un commento

1000

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.