×

Cappato assolto, Salvini: “Suicidio di Stato ultima delle opzioni”

Condividi su Facebook

Ha commentato così Matteo Salvini la sentenza della Corte d'Assise di Milano che ha assolto Marco Cappato perché: "Il fatto non sussiste".

Il leader della Lega Matteo Salvini
Matteo Salvini

Dopo l’assoluzione di Marco Cappato a commentare la sentenza è anche il leader della Lega Matteo Salvini: “Sono uso leggere le sentenze prima di commentarle, sia quando riguardano gli altri che quando riguardano me”.

Cappato assolto, le dichiarazioni di Salvini

Il segretario della Lega a margine dell’incontro in Confcommercio ha preso tempo: “Leggerò il perché e il per come. Io comunque intendo la mia attività politica per garantire il diritto alla vita, non il diritto alla morte, quindi per potenziare tutte quelle strutture che aiutano chi soffre a non soffrire o soffrire di meno e il suicidio di Stato così come la droga di Stato secondo me sono l’ultima delle ultime opzioni“.

L’assoluzione

Marco Cappato è stato assolto della Corte d’Assise di Milano, dopo la decisione già presa dalla Consulta: “Perché il fatto non sussiste”. “È una giornata storica ed è un grande risultato.

La decisione della Corte realizza pienamente il significato dell’articolo due della Costituzione che mette l’uomo al centro della vita sociale e non anche lo Stato – ha spiegato il procuratore aggiunto Tiziana Siciliano -. Adesso sarà compito del legislatore colmare questa lacuna. Le pronunce della Corte Costituzionale e del Tribunale di Milano dovranno agire da stimolo per arrivare a dare un contributo a questo percorso”.

Soddisfatta anche la fidanzata di Fabio Antoniani (Dj Fabo): “Fabiano mi avrebbe chiesto di festeggiare, siamo arrivati alla vittoria per lui: ha sempre combattuto, sono felice.

La battaglia continua per tutti gli altri, quando ha iniziato voleva proprio che fosse una battaglia di libertà per tutti e oggi ci è riuscito“.

Nato a Milano nel 1999, si è diplomato in informatica e telecomunicazioni, studia scienze internazionali e istituzioni europee all'Università degli Studi di Milano. Collabora con Notizie.it e Il Giorno.


Contatti:
1 Commento
più vecchi
più recenti
Inline Feedbacks
View all comments
EMILIO
24 Dicembre 2019 12:44

Matteo qui non sono d’accordo con te,la libertà di morire dignitosamente spetta al singolo individuo, pensa a chi tenta il suicidio perchè non ne può più di vivere senza speranze e con dolori atroci , nessuno obbliga nessuno e nessuno deve obbligare nessuno.


Contatti:
Federico Dedori

Nato a Milano nel 1999, si è diplomato in informatica e telecomunicazioni, studia scienze internazionali e istituzioni europee all'Università degli Studi di Milano. Collabora con Notizie.it e Il Giorno.

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.