×

Obbligo scolastico fino a 18 anni: la proposta di Palazzo Chigi

Condividi su Facebook

Nel tavolo riunito a Palazzo Chigi si discute sulla proposta di LeU di innalzare l'obbligo scolastico dai 3 fino ai 18 anni.

coronavirus azzolina scuole chiuse
obbligo scolastico proposta

Nel vertice riunito dal premier Giuseppe Conte a Palazzo Chigi si discute sulla possibile estensione dell’obbligo scolastico dai 3 ai 18 anni. Attualmente, infatti, la scuola dell’obbligo si ferma ai 16 anni. Inoltre, non ci sarebbero chiusure nette, secondo fonti ufficiali, contro la proposta di rendere obbligatoria la scuola materna. Attualmente, infatti, la materna è facoltativa. Secondo il ministro dell’Istruzione Lucia Azzolina, però, le priorità sono ben altre.

Tra i temi caldi sul tavolo a Palazzo Chigi, inoltre, vi sono le questioni riguardanti i docenti di sostegno, l’edilizia scolastica, il rafforzamento degli Istituti tecnici superiori e più in generale il potenziamento del sistema scolastico e della Formazione. Infine, occorre dare maggiori risorse alla Ricerca e all’Università.


La proposta: obbligo scolastico fino a 18 anni

Lucia Azzolina ritiene che prima dell’estensione dell’obbligo scolastico fino ai 18 anni occorre concentrare gli sforzi sulla dispersione scolastica, soprattutto al Sud.

A nulla servirebbe, infatti, l’aumento dell’età della scuola dell’obbligo se i ragazzi non frequentano gli istituti. Sull’estensione dell’obbligo scolastico, quindi, “una riflessione si aprirà, ma le priorità sono due: dispersione scolastica e asili nido”. Queste le prime parole del Ministro dell’Istruzione mentre lasciava Palazzo Chigi. “Abbiamo dei dati di dispersione scolastica, in particolare al Sud d’Italia, devastanti – ha dichiarato ancora Azzolina – perché il 30% degli studenti lo perdiamo, non arrivano nemmeno a completare l’obbligo dei 16 anni, quindi per me questa è la priorità assoluta. Poi c’è un altro segmento, da 0 a 3 anni, che va valorizzato, perché abbiamo bisogno di asili nido. Le mamme hanno diritto non di lasciare il lavoro per accudire i propri figli ma di avere asili nido in cui portare i figli”.

Sono molto soddisfatta – ha detto infine Azzolina -, era il primo tavolo su scuola, università e ricerca, a dimostrazione di quanto il governo tenga a questi temi”.

“Al tavolo su agenda governo 2020/2023 abbiamo portato le priorità del Pd. Sulla scuola: estensione obbligo 3-18 anni, gratuità dei libri di testo e tempo pieno. Investiamo sui talenti di ognuno, sul diritto allo studio universale per far crescere il Paese”, scrive invece la viceministra Anna Ascani su Twitter.

Nata a Verona, classe 1998, studentessa universitaria presso la facoltà di "Comunicazione e Società". Prima di collaborare con Notizie.it, ha scritto per L'Arena.


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Contatti:
Laura Pellegrini

Nata a Verona, classe 1998, studentessa universitaria presso la facoltà di "Comunicazione e Società". Prima di collaborare con Notizie.it, ha scritto per L'Arena.

Leggi anche