×

Vittorio Sgarbi parla del coronavirus alla Camera: “Sarete maledetti”

Vittorio Sgarbi perde le staffe in aula alla Camera mentre si discute sulle misure da adottare per fronteggiare l'emergenza coronavirus.

vittorio sgarbi coronavirus

Caos alla Camera mentre è in corso la discussione per l’approvazione del decreto emergenza coronavirus: Vittorio Sgarbi perde le staffe e sbotta. “Ogni voto in quest’Aula è un voto contro l’Italia – ha attaccato il critico -, contro i cittadini, contro l’economia e ve ne pentirete.

L’emergenza “Coronavirus” non c’è, sarete maledetti“. Dopo la lite Sarbi-d’Urso, dunque, arriva la polemica anche alla Camera.

Vittorio Sgarbi sul coronavirus

La Camera ha approvato le misure per contenere e arginare l’emergenza coronavirus, ma in Aula è scoppiato il caos dopo l’intervento di Vittorio Sgarbi.

Infatti, la polemica del critico ha suscitato disordine, al punto che il presidente Roberto Fico ha dovuto richiamare i deputati. “Non c’è in questo momento, non solo nelle regioni non colpite ma anche in quelle colpite – ha esordito Sgarbi – un’emergenza Coronavirus”. Per poi aggiungere polemico: “Ogni voto in quest’Aula è un voto contro l’Italia, contro i cittadini, contro l’economia e ve ne pentirete. L’emergenza “Coronavirus” non c’è, sarete maledetti”.

Roberto Fico, dunque, richiama all’ordine: “Onorevole, moderi i termini”. Infine, Sgarbi riprende le parole della virologa del Sacco Maria Rita Gismondo. “Cerchiamo di ragionare – ha sbottato il critico -, per l’Italia si apre un dramma tragico per l’economia se continuiamo a far finta che c’è una pandemia che non c’è. Non esiste questa pandemia, e il governo per inseguire le regioni sta facendo una cosa ancor più grottesca”.

Contents.media
Ultima ora