×

Sardine ad Amici, le parole di Mattia Santori: “Superate la paura”

Condividi su Facebook

Ospiti ad Amici di Maria De Filippi, le Sardine guidate da Mattia Santori hanno elogiato la paura come sentimento che conduce allo straordinario.

sardine-amici-mattia-santori

Alla fine le Sardine sono riuscite a compiere il grande passo tanto criticato e nella puntata andata in onda il 28 febbraio hanno fatto la loro apparizione nello studio della trasmissione televisiva Amici di Maria De Fillippi. Il movimento guidato da Mattia Santori era stato fortemente osteggiato per questa scelta di presenziare in uno dei principali salotti di Mediaset, con diversi sostenitori che avevano parlato di passo falso e di tradimento dei valori originari.


Sardine ad Amici. parla Mattia Santori

Nel corso della loro apparizione all’interno del talent show, il gruppo di quaranta Sardine capitanate da Mattia Santori, Jasmine Corallo e Lorenzo Donnoli ha voluto porre l’accento sul tema della paura, che ha tristemente contraddistinto gli ultimi anni – dalla lotta al terrorismo alle migrazioni nel Mediterraneo – senza risparmiarsi nemmeno in queste settimane di emergenza coronavirus: “C’è chi usa la paura per ottenere dei consensi e a questo bisogna dire basta e portare avanti la bellezza, che può salvare il mondo”, afferma Jasmine Corallo.

sardine-amici

Intervenendo successivamente, Lorenzo Donnoli ha parlato di come sia difficile essere se stessi in un’Italia ancora poco tollerante nei confronti del diverso: “Bisogna avere coraggio, io ho avito paura a essere me stesso, ho pensato che fosse meglio morire che vivere come pensavo mi volessero gli altri, invece è una figata essere se stessi”.

Nel finale, è lo stesso Santori a fare un elogio diretto al sentimento della paura, descrivendolo come un annuncio del passaggio dall’ordinario allo straordinario: “I ragazzi qui dietro stanno avendo paura. Noi stessi abbiamo avuto paura. E questo è il nostro augurio. Di avere paura, di superarla. Ogni giorno. Perché la bellezza è a portata di mano”.

Le critiche della base

Nonostante l’accoglienza calorosa nel programma, sono state molte le critiche arrivate dalla stessa base del movimento, subito stemperate da Santori che ha voluto precisare le motivazioni di questa scelta: “Sapevamo che avremmo aperto e generato critiche da parte di una parte del movimento, ma allo stesso tempo sappiamo di poter allargare il messaggio, il nostro messaggio”.

Santori ha poi sottolineato la valenza politica di andare ospiti in un programma di Maria De Filippi, conduttrice che ha sempre avuto un atteggiamento di apertura e di dialogo nei confronti delle nuove problematiche giovanili e delle figure emergenti della politica italiana, come quando nel 2013 ospito l’allora sindaco di Firenze Matteo Renzi: “Una Maria De Filippi per noi ha un valore diverso rispetto agli altri programmi Mediaset, nei quali continueremo a non andare”.

Nato a Milano, classe 1993, è laureato in "Nuove Tecnologie dell’Arte" all’Accademia di Belle Arti di Brera. Prima di collaborare con Notizie.it ha scritto per Il Giornale.


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Contatti:
Jacopo Bongini

Nato a Milano, classe 1993, è laureato in "Nuove Tecnologie dell’Arte" all’Accademia di Belle Arti di Brera. Prima di collaborare con Notizie.it ha scritto per Il Giornale.

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.