×

Coronavirus, stretta sui trasporti: firmato il decreto che limita gli spostamenti

Condividi su Facebook

La ministra dei Trasporti e il ministro della Salute hanno firmato un decreto che limita gli spostamenti a causa del coronavirus.

coronavirus decreto trasporti
coronavirus decreto trasporti

Nuova stretta del Mit sui trasporti: Roberto Speranza e Paola De Micheli hanno firmato un decreto che pone importanti limiti sugli spostamenti interni. Infatti, l’obbiettivo è quello di limitare al tempo stesso la diffusione del coronavirus sul territorio nazionale. L’ultimo bollettino giornaliero ha mostrato numeri drammatici: nella giornata di mercoledì 18 marzo sono stati registrati 475 morti in tutto il territorio nazionale e 4.207 nuovi contagi.

Coronavirus, decreto sui trasporti

Il premier Conte ha annunciato la possibile proroga dei provvedimenti ben oltre il 3 aprile, mentre dal Mit giunge una stretta sugli spostamenti. Infatti, il ministro dei Trasporti e quello della Salute hanno varato un nuovo decreto che impone importanti limitazioni agli italiani in vista del contenimento del contagio da coronavirus.

Rispetto invece alle attività all’aperto e alle passeggiate si è espresso il ministro dello Sport: “Dobbiamo prendere in considerazione la possibilità di vietarle completamente – ha detto Vincenzo Spadafora -.

Abbiamo lasciato questa opportunità perché ce lo consigliava la comunità scientifica, ma se l’appello di restare a casa non sarà ascoltato saremo costretti anche a porre un divieto assoluto”.

Il nuovo decreto sui trapsorti taglia le corse via mare da Messina per Villa San Giovanni e Reggio Calabria e tra Villa San Giovanni e Reggio Calabria e viceversa. Saranno assicurate quattro corse giornaliere (andata e ritorno) tra le ore 6.00 e le ore 21.00. Potranno spostarsi, però, soltanto le forze dell’ordine, i militari, i pendolari e i lavoratori, persone con necessità sanitarie. Assicurata, invece, la circolazione delle merci.


Voli e traffico ferroviario

Il traffico aereo verrà riservato esclusivamente a coloro che devono spostarsi per esigenze lavorative, situazioni di necessità o motivi di salute.

Sono consentiti anche i voli, tramite pubblico o privato, finalizzati al rientro presso il proprio domicilio, abitazione o residenza. Sono state introdotte ulteriori riduzioni anche per il traffico ferroviario delle rete Trenitalia.

Nata a Verona, classe 1998, studentessa universitaria presso la facoltà di "Comunicazione e Società". Prima di collaborare con Notizie.it, ha scritto per L'Arena.


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Contatti:
Laura Pellegrini

Nata a Verona, classe 1998, studentessa universitaria presso la facoltà di "Comunicazione e Società". Prima di collaborare con Notizie.it, ha scritto per L'Arena.

Leggi anche