×

Coronavirus, il messaggio di Conte: “Giorni duri, serve lo sforzo di tutti”

Conte, consapevole del momento di difficoltà, invita alla collaborazione: uniti potremmo superare la crisi più dura dal secondo dopo guerra.

coronavirus conte valuta la chiusura totale in lombardia
coronavirus conte focolaio

Giuseppe Conte torna a lanciare un nuovo messaggio ai cittadini riguardo il coronavirus: “È presto per dire quando finirà – ha confessato il premier -. Questi saranno i giorni più difficili perché non abbiamo raggiunto la fase più acuta del contagio e i numeri cresceranno ancora“.

Dopo la firma del nuovo Dpcm, Conte spera di riuscire a contenere la diffusione del contagio chiudendo le attività e le fabbriche non essenziali per il Paese. Consapevole che i risultati delle misure adottate non sarebbero giunti rapidamente, il premier aggiunge: “Le restrizioni sono quelle indicate anche dal Comitato tecnico-scientifico”.

Coronavirus, il messaggio di Conte

In un’intervista a La Stampa, il premier Giuseppe Conte lancia il suo messaggio agli italiani: “Abbiamo compiuto un nuovo passo in avanti, chiudendo tutte le attività produttive che non sono strettamente necessarie né indispensabili a garantirci i beni e i servizi essenziali”. Tuttavia, ricorda il premier, “molto dipende dal comportamento responsabile di ciascuno di noi. Se tutti, e ribadisco tutti, rispettiamo i divieti, se ognuno fa la propria parte, usciremo prima da questa prova difficilissima”.

Anche il presidente del Consiglio non nasconde la paura: “Sono preoccupato, come tutti gli italiani – ha detto -. Ma la responsabilità che avverto sulle spalle mi moltiplica il coraggio e le energie. Come “l’Italia dei balconi”, vivo con orgoglio questo momento e coltivo una grande voglia di riscatto”.

Il nuovo decreto

Nel presentare ulteriori misure restrittive, con un messaggio dai social nella serata di sabato 21 marzo, Conte ha ricordato come questa sia la crisi più dura per il Paese dal secondo dopo guerra. “Questo – prosegue Conte – è il momento delle scelte, delle scelte anche tragiche. Ma insieme al governo abbiamo stretto un patto tra noi e con le nostre coscienze: riconosciamo priorità assoluta alla tutela del diritto fondamentale alla salute dei cittadini. Siamo consapevoli che è in gioco anche la tenuta sociale ed economica del Paese. Ed è per questo che le nostre scelte sono sempre molto ponderate”.

“Con gli ultimi provvedimenti – ha precisato il premier – abbiamo deciso di rallentare il motore del Paese senza però bloccarlo completamente. Ci aspettano settimane molto impegnative. Per questo serve davvero la collaborazione e uno sforzo in più da parte di tutti”.

Nata a Verona, classe 1998, studentessa universitaria presso la facoltà di "Comunicazione e Società". Prima di collaborare con Notizie.it, ha scritto per L'Arena.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Laura Pellegrini

Nata a Verona, classe 1998, studentessa universitaria presso la facoltà di "Comunicazione e Società". Prima di collaborare con Notizie.it, ha scritto per L'Arena.

Leggi anche

Articoli Correlati

Contents.media
Ultima ora