×

Gallera candidato sindaco? L’ira del PD: “Deve dimettersi subito”

Condividi su Facebook

Il PD insorge davanti all'ipotesi, ventilata dall'assessore Giulio Gallera, di proporsi come candidato sindaco di Milano e ne chiede le dimissioni.

giulio gallera candidato sindaco pd
giulio gallera candidato sindaco pd

È uno dei volti più noti (e apprezzati) d’Italia durante le lunghe settimane dell’emergenza coronavirus, ma una sua dichiarazione sul proprio futuro nel mondo politico ha sollevato non poche polemiche. Stiamo parlando di Giulio Gallera, l’assessore al Welfare della Regione Lombardia, che in un’intervista ha ammesso che “non mi tirerò indietro” nel caso in cui gli verrà chiesto di proporsi come candidato sindaco della città di Milano. Una dichiarazione che, secondo molti, risulta inappropriata in un contesto emergenziale come quello che la regione sta affrontando. Particolarmente duro l’attacco del PD, che chiede le dimissioni.

Gallera candidato sindaco

A Giulio Gallera non mancano certo i requisiti per candidarsi come successore di Beppe Sala. L’attuale responsabile del Welfare regionale vanta infatti vent’anni tra le stanze di Palazzo Marino, non solo come assessore ma anche come consigliere e capogruppo per il suo partito di appartenenza, ovvero Forza Italia.

Già nel 2016, in occasione di Expo, si era fatto conoscere come possibile oppositore dell’attuale primo cittadino.

All’esperienza si aggiunge un grande amore per la città: “Sono milanese – dichiara – sono stato vent’anni in Comune, conosco ogni via della città e ne sono innamorato. Mi sono sposato qui, ho due figli al liceo. Se servirà candidarmi, non mi tirerò indietro”. Adesso però, aggiunge, “resto in prima linea accanto a medici e infermieri“.


La reazione del PD

La precisazione non è bastata al Partito Democratico, che, accusando Gallera di un comportamento inopportuno, lo ha definito “vergognoso e cinico”, invitandolo a dimettersi e consegnandogli (metaforicamente) il “premio Schettino 2020. Torni a bordo a salvare il salvabile, alle ambizioni personali ci penserà dopo”. Tra i maggiori critici dell’assessore c’è Silvia Roggiani, segretaria dem della Lombardia: “Mentre gli ospedali sono al collasso, Gallera svela il suo vero obiettivo.

Altro che candidatura, ci vorrebbero le dimissioni”. Le fanno eco gli assessori Pierfrancesco Maran e Marco Giannelli.

Nata in provincia di Monza e Brianza, classe 1994, è laureata magistrale in "Lettere moderne" presso l’Università degli Studi di Milano. Prima di collaborare con Notizie.it, ha scritto per la rivista Viaggiare con gusto.


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Contatti:
Lisa Pendezza

Nata in provincia di Monza e Brianza, classe 1994, è laureata magistrale in "Lettere moderne" presso l’Università degli Studi di Milano. Prima di collaborare con Notizie.it, ha scritto per la rivista Viaggiare con gusto.

Leggi anche