×

Coronavirus, Liguria: Toti per riapertura spiagge e cantieri

In tempi di Coronavirus, Giovanni Toti si organizza per riaprire alcune attività importanti in Liguria per potersi preparare all'estate.

Coronavirus, Liguria: Toti riapre alcune attività
Giovanni Toti riapre in Liguria alcune attività nonostante il Coronavirus

Il governatore della Liguria Giovanni Toti ha deciso di riaprire alcune attività nonostante il Coronavirus. Durante un’intervista al Corriere della Sera, ha detto di aver cercato di interpretare il Dpcm del Governo per poter riaprire con gradualità. Secondo la sua idea, in Regione ci saranno più aperture che nel resto del Paese vista la sua collocazione.

Toti riapre in parte la Liguria

“Il decreto del Presidente parla di manutenzione degli stabilimenti industriali”, ha detto Giovanni Toti, “Noi abbiamo inteso la cura di ristoranti sulla spiaggia, chioschi e, soprattutto, stabilimenti balneari per la sistemazione e il montaggio delle strutture”.

In Liguria, insomma, ci si prepara per le prossime vacanze estive dando anche possibilità a chi pratica nautica da diporto di poterlo fare come sempre.

“Bisogna dare la possibilità a queste strutture di lavorare, del resto lo fanno all’aria aperta, in economia, a conduzione familiare”, ha dichiarato il governatore, dando il via libera anche ai lavori di giardinaggio, come ha fatto il Veneto.

Al lavoro nonostante il Coronavirus

Oltre alla piccola edilizia per manutenzione delle abitazioni, riapre anche la filiera del legno destinata alle seconde case. Toti spera che possano essere le imprese a conduzione familiare ad eseguire i lavori, per poterle sostenere in questo difficile momento economico. L’obiettivo ultimo di sarebbe autorizzare i cittadini alla cura di vigneti, uliveti e allevamento di animali.

“Riaprire tutto di botto non va bene. Prima a poi bisognerà riaprire le fabbriche e ci si deve cominciare ad attrezzare fin da ora”, ha dichiarato il governatore, “con test sierologici su saponetta a tappeto per tutti i lavoratori, così come l’uso delle mascherine”.

Contents.media
Ultima ora