×

Berlusconi, l’aneddoto su Bersani: “Mi tenne la mano in ospedale”

Silvio Berlusconi ha voluto salutare Pierluigi Bersani ricordando un piacevole aneddoto: "Mi venne a trovare in ospedale"

berlusconi-bersani
Berlusconi e l'aneddoto su Bersani

Silvio Berlusconi e Pierluigi Bersani sono stati rivali politici per moltissimi anni. Il culmine di questo ‘scontro’ giunse nel 2013 nel corso delle elezioni politiche che portarono a un nulla di fatto: Bersani, allora capo politico del Partito Democratico, non riuscì a raggiungere la maggioranza che gli avrebbe consentito di andare al Governo; Berlusconi, nonostante un periodo non proprio felicissimo, riuscì a ‘pareggiare’ ottenendo una sorta di vittoria.

Il 2013 è un anno politico importante perché è il risultato del quadro odierno con l’entrata in gioco di Movimento 5 Stelle, Salvini e Renzi tra i principali soggetti politici. Ed è per questo, forse, che adesso i rapporti tra Silvio Berlusconi e Pierluigi Bersani sembrano essere quelli di due avversari politici che si sono rispettati sul campo di battaglia. A testimoniarlo è anche un aneddoto raccontato dal Cavaliere negli studi di Floris, a DiMartedì.

Berlusconi e l’aneddoto su Bersani

L’aneddoto di Berlusconi e Bersani risale al 2009, quando il Cavaliere subì un attentato il 14 dicembre 2009 con un manifestante che gli lanciò contro una statuina che rappresenta il Duomo e lo ferì.

Venne ricoverato al San Raffaele di Milano dove, proprio in quei giorni, andò a fargli visita l’allora capo dei Dem, Pierluigi Bersani. “Mi saluti Bersani, per favore. – ha raccomandato Berlusconi al giornalista Giovanni Floris – Io mi ricordo sempre di quando dopo l’attentato ebbi a subire in Piazza Duomo a Milano venne a trovarmi in ospedale e rimase con me tenendomi la mano tra la sua per mezz’ora.

Una persona perbene e generosa, davvero me lo saluti tanto”.

Un gesto ricambiato, qualche anno dopo, dallo stesso Silvio Berlusconi allorquando Bersani subì un ictus nel 2014. “Ho appreso con addolorato stupore del malore che questa mattina ha colpito l’onorevole Pier Luigi Bersani. Gli auguro di tutto cuore che possa superare al più presto questo momento difficile per tornare alla sua attività politica e dai suoi cari”, aveva scritto Berlusconi in un messaggio affidato alle agenzie di stampa che si concludeva con “abbraccio affettuoso ad un avversario leale”.

Berlusconi e il Mes

Intanto, per quanto concerne la politica odierna, Silvio Berlusconi è intervenuto in merito alla questione Mes attaccando i suoi alleati di centrodestra, Matteo Salvini e Giorgia Meloni: “Questo non è il momento delle polemiche politiche. A tempo debito daremo un governo rappresentativo agli italiani. Adesso, però, c’è bisogno di sostenere Conte. E a lui dico di accettare il Mes, sarebbe un errore dire all’Europa che siamo capaci di fare da soli”.

Contents.media
Ultima ora