×

Coronavirus, Salvini: “Bonus famiglie da 1000 euro per le vacanze”

1000 euro a famiglia per le vacanze, l'ultima proposta di Salvini per ripartire dopo il coronavirus.

coronavirus salvini famiglie vacanze

In conferenza stampa – trasmessa su Facebook – il leader della Lega, Matteo Salvini ha parlato di aiuti alle famiglie italiane, in profonda difficoltà a causa del coronavirus. La proposta del capo dell’opposizione è quella di un bonus famiglia di mille euro per andare in vacanza, stop svendita con la Bolkenstein, voucher per i lavoratori del turismo e abbassamento Iva nel settore: queste le proposte della Lega”.

Salvini ha poi aggiunto: Stiamo lavorando alla ripartenza, al lavoro, alla speranza, settore per settore: cominciamo oggi con il Turismo, uno dei settori più colpiti, con proposte concrete per salvare un settore che riguarda il 15% dei lavoratori italiani, 13% del Pil”.

Salvini, bonus alle famiglie per le vacanze

É sempre il leader del Caroccio a soffermarsi poi sulle dichiarazioni del governatore leghista della Lombardia, Attilio Fontana, il quale ha chiesto al governo di far ripartire tutte le attività del territorio da lui amministrato il 4 maggio. Per molti queste parole sarebbe state dette per volere di Salvini, ma l’ex ministro dell’Interno nega questa ipotesi: “Sempre colpa di Salvini.

Non commento indiscrezioni giornalistiche fantasiose. Non sono qua a trescare, ringrazio tutti i governatori che offrono luce in fondo al tunnel”.

E poi ancora sul Mes, su cui la Lega è fortemente schierata per il no: Chi va a Bruxelles senza il voto del Parlamento è fuori legge: poi se si vota a favore del Mes è la democrazia. È fondamentale avere il voto prima e non dopo il negoziato in Ue. Mi aspetto che qualcuno ai piani alti faccia rispettare la legge, legge Moavero del 2012, chiaro, secondo cui prima del Consiglio europeo il premier deve raccogliere l’indirizzo del Parlamento.

Non chiamo Mattarella altrimenti sarei uno stalker”.

Salvini e l’autosufficienza alimentare italiana

Matteo Salvini, in chiusura della sua conferenza, fa poi un appello all’autosufficienza alimentare italiana: “Mi spiace andare al supermercato e vedere le etichette e trovarecarne francese, latte straniero, frutta straniera, pasta fatta con grano straniero. Speriamo sia la volta buona per l’autosufficienza alimentare italiana. Se ho vicino una Esselunga vado là”.

Contents.media
Ultima ora