×

Coronavirus, Sandra Zampa: “Gli anziani non resteranno a casa fino a Natale”

Nonostante siano le persone più colpite, gli anziani non resteranno a casa fino a Natale: lo ha assicurato il sottosegretario alla Salute.

coronavirus anziani
coronavirus anziani

Una delle ipotesi del governo sulla possibile riapertura dopo il coronavirus riguarda l’estensione del lockdown per gli anziani over 70 e per i ragazzini under 18. Quello che il sottosegretario alla Salute Sandra Zampa vuole evitare, però, è che le persone anziane, nonostante siano le più colpite dal virus, debbano rimanere bloccate in casa fino a Natale.

Il sottosegretario, infatti, ha ricordato che sono “tante le fasce vulnerabili“: ad esempio coloro che soffrono di diabete, ipertensione, immunodepressione, obesità”. Ma questo “non significa – ha poi chiarito Zampa – che pensiamo di segregare tutte queste persone in casa a tempo indeterminato”.

Coronavirus, tutele per gli anziani

Lo aveva annunciato e ipotizzato anche Ursula Von der Leyen, dicendo che gli anziani sarebbero stati costretti a rimanere in casa fino a Natale a causa del coronavirus. Ma Sandra Zampa intende evitare un prolungamento del lockdown troppo elevato. “Noi pensiamo esattamente l’opposto – ha dichiarato la sottosegretaria alla Salute -. Siamo ben consapevoli che una persona anziana ha bisogno di uscire, di camminare, di respirare a pieni polmoni.

Dopo 40 giorni di fermo ne va del tono muscolare, dell’umore, della salute generale”.

La fase due porterà con sé enormi cambiamenti anche nell’incontro tra nonni e nipotini. Un esempio è offerto dalla stessa Zampa: “Quando incontrano il nipotino – ha raccontato -, per il momento non ci si lascia abbracciare. La mascherina può essere utile. Igiene delle mani e distanziamento sono indispensabili.

Ma non dubito che i nostri anziani abbiano capito”.

Occorre stabilire un piano di ripresa della normalità per gli anziani, al quale si sta dedicando il professor Bernabei, “che è un geriatra eccezionale”, ha detto Zampa. “Non ci saranno delle prescrizioni ad hoc, ma un’attenzione speciale”.

Contents.media
Ultima ora