×

Coronavirus, Ascani :”Ora Giulio ha la connessione per le lezioni”

La Ascani trova una connessione per Giulio, il bambino che ogni giorno si muoveva di un km per le lezioni a distanza.

coronavirus ascani giulio connessione

“Giulio da oggi ha una connessione in casa e potrà seguire le lezioni”, sono queste parole con cui la viceministro dell’Istruzione, Anna Ascani, ha commentato la vittoria di una sua piccola grande battaglia venutasi a creare con la chiusura delle scuole per l’emergenza coronavirus.

La didattica a distanza si scontra spesso con limiti tecnici di scarsa connessione o di assenza, in alcune famiglie, di un dispositivo da poter destinare solo alle video lezioni di ogni figlio. Anche per Giulio era più o meno così, e la sua storia aveva colpito particolarmente la stessa Ascani che su Facebook aveva scritto: “Ho letto la storia di Giulio, lo studente che, pur di seguire le lezioni, si sposta ogni mattina a un chilometro da casa per trovare la connessione.

Quel banco all’aperto dimostra l’attaccamento del bambino alla scuola e, purtroppo, anche le difficoltà che si riscontrano in alcuni territori del nostro Paese”.

Coronaviris, Ascani: “Giulio ha una connessione”

La Ascani si è dunque mossa per premiare il ragazzo che, malgrado tutto, non ha mai abbandonato il desiderio di imparare. “Mentre Giulio si muoveva, noi non potevamo rimanere fermi – ha scritto la viceministo – Abbiamo subito contattato la scuola e, con la preziosa collaborazione della dirigente e del personale scolastico, ci stiamo impegnando per permettere a questo studente di fare didattica a distanza dalla sua cameretta. La compagnia che sta seguendo l’iter, a cui va il mio ringraziamento, ha verificato la copertura ed è al lavoro con i suoi tecnici, mentre l’Istituto si è reso disponibile all’acquisto delle strumentazioni eventualmente assenti.

È un’emergenza inedita, ma non possiamo lasciare indietro nessuno, garantendo a tutti il diritto allo studio”.


Tutto è bene quel che finisce bene, per citare la Ascani che non manca anche di ringraziare chi si è mosso insieme a lei per poter garantire a Giulio di studiare: “Sono felice, mi sono impegnata fin da subito per risolvere questo problema e ce l’abbiamo fatta.Un ringraziamento all’Istituto Comprensivo Pietro Aldi di Manciano, alla Dirigente Scolastica Anna Carbone e ad Eolo, che in pochissimo tempo ha inviato i tecnici per dare la possibilità a questo studente di accorciare le distanze”.

Contents.media
Ultima ora