×

Lega, mozione di sfiducia nei confronti di Gualtieri per il Mes

La Lega sfiducia Gualtieri e annuncia la mozione per come il ministro ha agito sul Mes.

lega mozione sfiducia gualtieri

La Lega presenterà, sia alla Camera che al Senato, una mozione di sfiducia nei confronti del ministro dell’Economia Roberto Gualtieri, reo, per i rappresentanti del Carroccio, di aver agito contro gli interessi nazionali durante la trattativa europea riguardante il Mes.

Lo ha annunciato il deputato Massimo Garavaglia alla Camera durante la dichiarazione di voto finale sul decreto Cura Italia: “Il paese e le imprese italiane vogliono riprendersi la loro libertà e l’unica via è liberarsi di un governo inadeguato che ci ha svenduto all’Europa. Cominciamo annunciando che già oggi presenteremo una mozione di sfiducia nei confronti del ministro dell’Economia”.

Lega: mozione di sfiducia per Gualtieri

Già nei giorni scorsi il leghista Claudio Borghi aveva più volte minacciato la mozione di sfiducia per Gualtieri “per l’ignobile gestione dei negoziati all’Eurogruppo che ha presentato il Mes come principale strumento finanziario”. Anche i capigruppo del partito di Matteo Salvini, Massimiliano Romeo e Riccardo Molinari, seguono la stessa linea: “Sostenere e appoggiare il Mes senza aver consultato le Camere è un atto contro la legge, contro il Parlamento, un crimine contro l’Italia, contro l’interesse nazionale, contro il futuro dei nostri figli”.

“Denunciamo questo governo – proseguono sempre Romeo e Molinari – per aver condotto trattative in Europa senza la legittimazione del Parlamento per avere, di fatto, già accettato come strumento il Mes: mettere a rischio il futuro del Paese, la nostra economia non può passare sotto silenzio. Visto che il governo ha impedito un legittimo voto in Parlamento, ogni singolo parlamentare si assuma ora la responsabilità di avallare le scelte compiute personalmente dal ministro Gualtieri decidendo se debba restare o meno al suo posto.

Prendiamo atto con rammarico che Forza Italia, sul Mes, sostiene le posizioni del governo Conte, le stesse che sono state di Prodi e di Monti. Noi chiediamo la sfiducia per Gualtieri per aver tradito gli italiani e il parlamento”.

Contents.media
Ultima ora