×

25 aprile, tutti in piedi in Aula a Montecitorio tranne Fratelli d’Italia e Lega

Per celebrare il 25 aprile, festa della Liberazione, in Aula si sono alzati in piedi tutti i deputati tranne Lega e Fratelli d'Italia.

25 aprile
25 aprile

Dopo l’approvazione del Decreto Cura Italia, firmato da Mattarella nella serata di venerdì 24 aprile, in Aula a Montecitorio tutti i deputati si sono alzati in piedi. In occasione della Festa della Liberazione dell’Italia dal nazi-fascismo, il 25 aprile 2020, si è tenuto l’omaggio consueto delle istituzioni, al quale non hanno partecipato Lega e Fratelli d’Italia.

I deputati dei due partiti, infatti, sono rimasti seduti a differenza dell’altro lato del Parlamento, dove la maggioranza ha applaudito all’evento. Non si tratta della prima occasione di dissenso delle opposizioni: un fatto simile era accaduto anche durante l’omaggio a Liliana Segre.

25 aprile, in piedi in Aula

A denunciare il comportamento della Lega e di Fratelli d’Italia che non hanno partecipato alla commemorazione del 25 aprile, è stata la deputata del Pd Patrizia Prestipino.

Pubblicando sui social un video dell’Aula, ha mostrato come i deputati di opposizioni siano rimasti seduti di fronte a un momento di tale rilievo.

“Tutti i Deputati Pd e la maggioranza in piedi per celebrare la Festa della Liberazione – ha scritto Prestipino -.

Con orgoglio e pathos. Ovviamente la destra seduta a protestare, come se la Festa della Liberazione dal nazifascismo non appartenesse anche a loro. Vergogna!“.

L’Aula era spaccata in due in un momento in cui l’Italia ha bisogno di unità di fronte a una pandemia mondiale. Da un lato i deputati di maggioranza che, in piedi in Aula applaudivano alla commemorazione dell’evento storico che ha segnato il nostro Paese.

Dall’altro lato sedevano ai loro banchi le opposizioni, che non hanno voluto prende parte alla commemorazione.

Contents.media
Ultima ora