×

Coronavirus, app Immuni: dati sensibili cancellati entro 31 dicembre

Secondo la bozza del decreto legge firmato dal ministro Bonafede, i dati sensibili raccolti dall'app Immuni verranno cancellati entro il 31 dicembre.

coronavirus-app-immuni

Novità in arrivo in merito alla discussa app Immuni: i dati sensibili raccolti dall’applicazione durante il tracciamento dovranno infatti essere cancellati alla fine dell’emergenza coronavirus, o al massimo entro il prossimo 31 dicembre 2020. È quanto emerge dalla bozza di decreto legge firmato dal ministro della Giustizia Alfonso Bonafede, che verrà discusso in Consiglio dei Ministri nel pomeriggio del 29 aprile e che peraltro non prevede nessuna limitazione negli spostamenti per coloro che si rifiutano di installare l’app sui propri smartphone.

App Immuni, il nodo dei dati sensibili

L’articolo 6 della bozza del decreto legge targato Bonafede recita infatti quanto segue: “L’utilizzo dell’applicazione e della piattaforma, nonché ogni trattamento di dati personali effettuato ai sensi al presente articolo sono interrotti alla data di cessazione dello stato di emergenza disposto con delibera del Consiglio dei Ministri del 31 gennaio 2020, e comunque non oltre il 31 dicembre 2020, ed entro la medesima data tutti i dati personali trattati devono essere cancellati o resi definitivamente anonimi.

LEGGI ANCHE: La gaffe di Di Maio: non ha capito come funziona l’app Immuni

Sempre secondo la bozza inoltre, i dati personali degli utenti non potranno essere utilizzato per finalità diverse da quelle previste e dovranno essere conservati anche sugli smartphone di chi scarica l’app. L’unico ulteriore sfruttamento dei dati da parte dell’app riguarda: “La possibilità di utilizzo in forma aggregata o comunque anonima, per soli fini statistici o di ricerca scientifica.

Per quanto riguarda invece la reale utilità dell’app immuni, il commissario straordinario all’emergenza coronavirus Domenico Arcuri ha affermato: “Non è mio compito dirlo, io ho il dovere di implementarla e fare in modo che sia compatibile con le norme su sicurezza, riservatezza e privacy. Potete stare tranquilli che ciò sarà.

Nato a Milano, classe 1993, è laureato in "Nuove Tecnologie dell’Arte" all’Accademia di Belle Arti di Brera. Prima di collaborare con Notizie.it ha scritto per Il Giornale.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Jacopo Bongini

Nato a Milano, classe 1993, è laureato in "Nuove Tecnologie dell’Arte" all’Accademia di Belle Arti di Brera. Prima di collaborare con Notizie.it ha scritto per Il Giornale.

Leggi anche

Articoli Correlati

Contents.media
Ultima ora