×

Esame di Maturità, Azzolina: “Saranno in presenza e sicurezza”

Per il Ministro dell'Istruzione gli esami di maturità 2020 si svolgeranno in presenza, nonostante l'emergenza Coronavirus.

maturità-2020-azzolina
Azzolina conferma: "Maturità 2020 in classe e in totale sicurezza"

Gli esami di maturità 2020 – che si svolgeranno nel mese di giugno e luglio – si faranno a scuola. Lo ha annunciato il ministro dell’Istruzione Azzolina nella giornata di sabato 16 maggio. La titolare del Miur, dunque, fa dietrofront rispetto a quanto dichiarato lo scorso marzo e annuncia che la maturità 2020 segnerà il ritorno degli studenti negli edifici scolastici.

Una scelta maturata di comune accordo con la task force guidata da Colao e con gli altri esponenti del Governo Conte. “Abbiamo valutato tutti i pro e i contro – ha dichiarato la Azzolina – e ci è sembrato giusto dare questo segnale di riapertura”. Per la titolare del Miur tenere chiuse le scuole: “È stata una sofferta scelta politica, ma non fatta al buio. Tenere le scuole chiuse ha permesso salvare vite umane e questo non ha prezzo”.

Maturità 2020: “Si faranno a scuola”

Come si svolgeranno gli esami di maturità in classe? La Azzolina tranquillizza tutti e afferma che si svolgeranno in sicurezza. Il colloquio si svolgerà con un elaborato sulle discipline di indirizzo.

Resta confermato il tema di italiano e sul resto delle discipline. La Azzolina focalizza l’attenzione su ciò che è stata l’emergenza Covid-19 per gli studenti: “Mi piacerebbe che durante il colloquio gli studenti abbiano la possibilità di parlare di come abbiano vissuto l’esperienza del coronavirus“.

E per la mascherina? Azzolina evidenzia l’obbligo di indossare questo dispositivo di sicurezza nel tragitto che va da casa sino all’ingresso e nel percorso all’interno.

“Abbiamo immaginato percorsi in modo che non ci siano incontri” negli istituti. Inoltre, la titolare del Miur ribadisce come: “Il mantra del distanziamento sociale va mantenuto”. La distanza di sicurezza dovrà essere di almeno due metri tra professori e studente: “Se si rispettano il distanziamento e le norme igieniche, compatibilmente con l’andamento del contagio, l’esame potrà essere svolto in piena sicurezza. Quello che è stato scritto nel protocollo è garanzia per la salute”.

Contents.media
Ultima ora