×

Coronavirus, Conte ha firmato il Dpcm con le nuove disposizioni

Il premier Giuseppe Conte ha firmato il Dpcm contenente le nuove disposizioni sull'emergenza coronavirus che entreranno in vigore il 18 maggio.

conte-dpcm

Nella serata di domenica 17 maggio il presidente del Consiglio Giuseppe Conte ha firmato il Dpcm contenente le nuove disposizioni sull’emergenza coronavirus che entreranno ufficialmente in vigore al prossimo lunedì 18 maggio e che sono state approvate la notte precedente dopo un lungo tavolo di confronto con i venti presidenti di regione.

Le novità del Dpcm

Ebbene, in base al nuove misure urgenti di contenimento del contagio sull’intero territorio nazionale in vigore dal 18 maggio è previsto che chi ha febbre maggiore di 37,5°C deve restare a casa.

Bisognerà continuare ad indossare la mascherina in molte occasioni, così come essere pronti a farsi misurare la febbre. Oltre ai congiunti sarà possibile far visita anche agli amici, restando comunque valido il divieto di assembramento.

Teatri, cinema e sale da concerto potranno riaprire a partire dal 15 giugno, “ma i posti a sedere saranno preassegnati e distanziati”, con almeno un metro fra uno spettatore e l’altro. Possibili gli spostamenti all’interno della propria regione, mentre per spostarsi verso le altre regioni bisognerà attendere il 3 giugno.

Dal 25 maggio, inoltre, potranno riaprire anche le piscine, con le Regioni che possono decidere se posticipare o anticipare le aperture. Sarà possibile andare dai parrucchieri su prenotazione, mentre restano sospesi i centri benessere, termali e culturali. Riaprono inoltre i centri estivi per minorenni, mentre continueranno ad essere sospesi servizi educativi per l’infanzia e attività didattiche in presenza. A proposito di centri estivi meglio se all’aperto, ma saranno consentiti anche quelli al chiuso.

Per quanto riguarda spiagge e stabilimenti, si potrà andare al mare a patto che tra gli ombrelloni ci siano almeno 10 metri quadrati e i lettini vengano sempre disinfettati. Sarà possibile andare a mangiare fuori solo in piccoli gruppi, mentre per quanto concerne alberghi e B&B tutti gli oggetti forniti in uso all’ospite dovranno essere accuratamente disinfettati prima e dopo il relativo utilizzo. A partire dal 18 maggio riaprono sia gli esercizi commerciali al dettaglio che i centri commerciali, ipermercati e outlet. Previsti accessi programmati per musei e biblioteche dive bisognerà sempre indossare la mascherina, oltre a garantire il corretto ricambio d’aria e disinfezione. Per finire ricordiamo che sono stati firmati dei protocolli con le varie religioni e si potrà ritornare a messa sempre mantenendo il distanziamento sociale e indossando la mascherina.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Leggi anche

Articoli Correlati

Contents.media
Ultima ora