×

Fontana: “Con un aumento dei contagi, in Lombardia un nuovo lockdown”

Condividi su Facebook

Il rischio di un nuovo lockdown è concreto se aumentano i contagi, dice il governatore della Lombardia Attilio Fontana, che invita al buon senso.

Il governatore della Regione Lombardia, Attilio Fontana

Il governatore della Regione Lombardia, Attilio Fontana, non usa mezzi termini: “Con un aumento dei contagi, in Lombardia si rischia un nuovo lockdown“. L’inquilino del Pirellone ha commentato così le immagini di troppi locali affollati nell’ora dell’aperitivo: “Troppi apericena, troppi bar sommersi di persone e questo non va assolutamente bene. È chiaro che, se la cosa dovesse continuare, saremo costretti a chiudere quelle attività“.

Nuovo lockdown in Lombardia se aumentano i contagi

Le dichiarazioni del governatore Fontana arrivano nel momento di riapertura delle attività milanesi in piena Fase 2. “Purtroppo ci sono ancora piccole sacche, ci sono alcune attività sulle quali non riusciamo ad avere una convinzione sufficiente“.

Il governatore si riferisce a quelle attività che non rispettano le norme di sicurezza e distanziamento sociale previste. Il rischio paventato è quello di un nuovo lockdown: un evento che avrebbe delle forti ripercussioni sull’intera regione Lombardia. Fontana, però, precisa: “Sicuramente è andata meglio di come immaginassi. Ho visto che c’è stato grande rispetto da parte dei cittadini delle regole che abbiamo consigliato e imposto, rispetto a mascherine e distanziamento, quindi direi bene“.

L’ipotesi: “In Lombardia il virus già da dicembre”

Le dichiarazioni del governatore arrivano in un momento in cui i ricercatori congiunti dell’Ospedale Sacco, l’Università Statale e il Policlinico di Milano hanno rilevato, sulla base dei test seriologici su oltre 700 donatori, che già a metà dicembre nella città meneghina ci sarebbero stati almeno 231mila casi di positività al Covid-19 non diagnosticati.


Se confermati, questi numeri getterebbero nuova luce sulle dinamiche di diffusione del coronavirus in tutta la regione.

Marco Grieco, lucano classe 1987, è giornalista. Archeologo di formazione, è cresciuto a pane e giornalismo, conseguendo un master in giornalismo alla Eidos Communication di Roma e uno in comunicazione culturale alla Business School del Sole 24ORE. Collabora con TPI, L'Osservatore Romano e The Vision. Si occupa di inchieste sociali e politica estera, ma non disdegna la cultura e i temi pop. Curioso instancabile, ha un podcast di approfondimento giornalistico, Point of News, dove ama dare occhi e voce alle notizie nel mondo. Collabora con Notizie.it.


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Contatti:
Marco Grieco

Marco Grieco, lucano classe 1987, è giornalista. Archeologo di formazione, è cresciuto a pane e giornalismo, conseguendo un master in giornalismo alla Eidos Communication di Roma e uno in comunicazione culturale alla Business School del Sole 24ORE. Collabora con TPI, L'Osservatore Romano e The Vision. Si occupa di inchieste sociali e politica estera, ma non disdegna la cultura e i temi pop. Curioso instancabile, ha un podcast di approfondimento giornalistico, Point of News, dove ama dare occhi e voce alle notizie nel mondo. Collabora con Notizie.it.

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.