×

Conte all’ONU: “Sosteniamo e riduciamo il debito dell’Africa”

Condividi su Facebook

Il premier Giuseppe Conte ha proposto all'ONU di sostenere e ridurre i debiti dell'Africa in segno di solidarietà alla lotta al coronavirus.

Conte all'ONU: "Sosteniamo e riduciamo il debito dell'Africa"
Conte all'ONU: "Sosteniamo e riduciamo il debito dell'Africa"

L’intervento del premier Giuseppe Conte al “Financing for development in the era of covid-19 and beyond” è imperniato sulla solidarietà mondiale. Durante l’evento, voluto dall’Organizzazione delle Nazioni Unite insieme al Canada e alla Giamaica, il presidente del consiglio Conte ha proposto all’Onu di sostenere e ridurre il debito dell’Africa e dei paesi di sviluppo, per aiutare tutti ad affrontare equamente la crisi sanitaria legata al Covid-19.

Conte propone all’Onu di sostenere l’Africa

L’emergenza sanitaria legata al coronavirus ha colpito tutti i paesi del mondo. Ma tra questi c’è chi saprà rialzarsi meglio e più in fretta, avendo gli strumenti per gestire la ripartenza.

C’è chi invece potrebbe restare indietro e trascinarsi le conseguenza della crisi sanitaria ancora a lungo, talvolta troppo a lungo. Per questo il premier Giuseppe Conte in un’intervento all’Onu invoca solidarietà non solo europea, ma mondiale.

In particolare il premier chiede di sostenere e aiutare i paesi dell’Africa e in via di sviluppo, che hanno bisogno di uno spazio fiscale aggiuntivo.

L’Italia ha promosso e aderito all’iniziativa di sospensione del debito del G20, spiega Conte. La cooperazione internazionale in questo momento è fondamentale.

Il presidente del Consiglio spiega: “Il virus potrebbe colpire in modo sproporzionato i Paesi in via di sviluppo, con effetti devastanti nei mesi e negli anni a venire. Cinquecento milioni di persone potrebbero cadere in povertà. La crisi sanitaria potrebbe trasformarsi in una crisi alimentare, soprattutto in Africa e nei paesi in via di sviluppo”.

In questi paesi dall’inizio della pandemia si è registrata un alto tasso di mortalità di altre malattie, dopo che l’OMS ha chiesto la sospensione delle vaccinazioni di massa.

Secondo il presidente la ripresa deve essere “sostenibile e resiliente“: “Una ripresa migliore, che includa un rinnovato approccio all’energia e alla transizione verde, trasformazione digitale, sicurezza alimentare, finanza e occupazione sostenibili, emancipazione delle donne e un’equa distribuzione delle opportunità”.

Nata in provincia di Monza, classe 1994, laureata in Editoria, Culture della Comunicazione e della Moda presso l'Università Statale di Milano. Precedentemente direttore di Vulcano Statale e collaboratore di Teatro.it. Adesso collabora con Notizie.it


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Sheila Khan

Nata in provincia di Monza, classe 1994, laureata in Editoria, Culture della Comunicazione e della Moda presso l'Università Statale di Milano. Precedentemente direttore di Vulcano Statale e collaboratore di Teatro.it. Adesso collabora con Notizie.it

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.