×

Salvini: “Sgombero CasaPound? A Roma ci sono edifici più pericolanti”

Per Salvini lo sgombero di CasaPoundnon era prioritario: "A Roma ci sono stabili più pericolanti".

salvini-sgombero-casapound
Il commento di Salvini sullo sgombero di CasaPound

Matteo Salvini interviene sullo sgombero ai danni di CasaPound per quanto concerne la sede di Roma. Il leader leghista, durante l’intervista concessa a diMartedì, a precisa domanda del conduttore Giovanni Floris ha risposto così: “Quello di CasaPound è uno delle centinaia di stabili occupati a Roma, peraltro non uno di quelli pericolanti”.


Nella giornata del 4 giugno, infatti, è stato ordinato lo sgombero della storica sede del movimento di estrema destra: CasaPound dovrà liberare la struttura, occupata abusivamente da 17 anni, sita in via Napoleone III a Roma dopo il sequestro da parte dell’autorità giudiziaria.

Sgombero CasaPound , il commento di Salvini

Matteo Salvini, dunque, avrebbe evitato di dare priorità all’edificio occupato da CasaPound. Anche perché quando era Ministro degli Interni, come riferito dallo stesso segretario del Carroccio, aveva stilato: “Con la prefettura di Roma un elenco di stabili pericolanti e pericolo da sgomberare perché per me le occupazioni abusive sono tutte illegali”.

Quando Floris gli fa notare che gli occupanti di CasaPound non vogliono andar via, il senatore leghista sbotta “Beh, parlatene col ministro dell’Interno.

Se devo sgomberare un palazzo che rischia di cadere – evidenzia Matteo Salvini -, un palazzo che rischia di non cadere, prima parto da quello che rischia di cadere. Oggettivamente”.

Contents.media
Ultima ora